MENU

29 aprile 2011

Cult · Aldo Scaiano · Circolo Polare · experience · Finlandia · Interviste · Scandinavia · TrentoFestival · VisitFinland · Cultura

LA FINLANDIA SI PRESENTA CON IL TANGO! Al TrentoFilmFestival

Il prossimo 30 aprile a Palazzo Roccabruna a Trento vi sarà la prima giornata dedicata alla Finlandia, il paese ospite della 59° edizione TrentoFilmFestival.

Avremo ben dieci giorni per apprezzare la qualità cinematografica raggiunta dalla produzione finlandese, specie nei documentari. Prepariamoci alla prima sorpresa. Tutti noi quando pensiamo alla Finlandia abbiamo negli occhi e nella mente il bellissimo territorio, gli infiniti laghi, le ampie distese di foreste, lo sconfinato orizzonte con il fenomeno del sole di mezzanotte o della luce per venti e più ore al giorno… ma sabato a Palazzo Roccabruna incontreremo la vera passione del popolo finlandese: il tango. E non il tango argentino o suoi derivati, ma il puro tango finlandese con un suo originale ritmo, molto più sensuale di quello argentino, dalla musicalità fluente e penetrante quasi in antitesi al comportamento cortese e riservato della maggior parte della popolazione finlandese. Maija Loikkanen – responsabile di VisitFinland in Italia – avverte di prepararsi con serietà e curiosità per cogliere uno degli aspetti più intimi e tradizionali del popolo finlandese.

Tango quindi e non per scherzo! Vi è l’intera regione di Tampere, a sud-est del Paese e con l’accento sulla “a”, che vive di concerti, balere e tango.
La diffusione del ballo non ha radici antiche ma ufficialmente nasce attorno al 1910. E’ diffusissimo grazie a due grandi compositori quali Unto Mononen e Olavi Virta: “lo struggente ritmo di questa musica si presta benissimo a rappresentare lo spirito un po’melanconico dei finlandesi…e i testi dei canti si basano sulla solitudine, l’irrequieto amore e la travolgente passione”.

Il periodo e il luogo migliori in cui ballare il tango in Finlandia sono durante il Tangomarkkinat che si svolge a Seinajoki nel mese di luglio, e richiama ogni anno decine di migliaia di coppie e ballerini.
La serata sarà l’occasione per conoscere la regione di Tampere “con i suoi dolci paesaggi collinari, naturalmente i laghi e i tradizionali edifici di mattone rosso”.

Da finlandese, qual’è una caratteristica o un difetto del turista italiano?
Parliamo in positivo: gli italiani cercano l’autenticità nelle cose, nei paesaggi, nella cucina. E poi vogliono provare di tutto: nel brevo o medio periodo di vacanza, l’italiano vuole provare tutti gli sport, dalla slitta a motore a quella trainata dai cani, dalla sauna ai bagni in mare ghiacciato…e questa la ritengo una caratteristica positiva, genuina di un popolo cordiale e simpatico”.
Di noi finlandesi dovete capire il silenzio: spesso il finlandese ama stare in silenzio anche in presenza di altre persone. Non è da interpretare come un atteggiamento malinconico o di isolamento, ma semplicemente di stato d’animo e di rispetto dell’altro”.
Grazie e arrivederci al “TangoFilmFestival”, pardon a Palazzo Roccabruna per il 59° TrentoFilmFestival.

Aldo Scaiano – Presidente Circolo Polare

Tags: , , , , , , ,