MENU

22 aprile 2015

Ambiente e Territorio · Cult · alpeggi · Alpsummer · Ambiente e Territorio · Associazione Gente di Montagna · Brescia Winter Film · Cinema · cinema di montagna · Cult · experience · film · Svizzera · Thomas Horat · Ambiente e Territorio · Cultura

ALPSUMMER. In proiezione a Bergamo il 23 aprile 2015

ALPSUMMER: UNA PROFONDA VISIONE DELLA VITA SULLE ALPI DELLA SVIZZERA. IL FILM A BERGAMO IL 23 APRILE

“Alpsummer” di Thomas Horat e prodotto dalla Mythenfilm (Svizzera, 2013, 90′) arriva a Bergamo, al Cinema Del Borgo, giovedì 23 aprile alle 21.00, dopo l’anteprima italiana all’ultima edizione del Brescia Winter Film, grazie alla rassegna “Open your Eyes” organizzata con SAS Bergamo, Cittadinanza Sostenibile, InfoSOStenibile.

Thomas Horat, regista del film-documentario, sarà presente in sala.

IL FILM

“Alpsummer” (estate alpina), una profonda visione della vita sulle Alpi della Svizzera interna, propone  i ritratti di quattro famiglie di diverse generazioni, che gestiscono in modo convenzionale gli alpeggi. La loro vita semplice durante l’estate, liberamente scelta, determina anche il resto dell’anno.
In un epoca in cui la società è sempre di più allineata al consumismo è piacevole scoprire che uno stile di vita semplice può rendere felici. Gli inserti musicali, il «Naturjuuz» (un grido di gioia cantato, arguto), come pure le «Trichlen e Schellen» (campanacci per pecore e capre), fanno da sottofondo alle straordinarie riprese naturali.

E proprio la presenza di una delle coppie protagoniste del film, Daniel, con la sua barba rossa da pirata, e Beatrice daranno un tocco speciale, anche sotto l’aspetto musicale all’incontro. Daniel e Beatrice hanno quattro figli e lavorano come pastori nelle Alpi centrali della Svizzera da più di 20 anni. Durante l’estate curano quasi 500 mucche, 50 capre, 50 cavalli e 6 maiali.

Così scrive Thomas Horat, regista del film: “La vita sull’alpeggio è da un lato duro lavoro, ma dall’altro anche una specie di vacanza. Lasciando la casa per l’alpeggio ci si libera anche di tutti gli obblighi sociali. Si è praticamente via per qualche mese e senza più internet e spesso con scarse linee telefoniche. Si gode di un’ordine regolato dal giorno, di una vita in famiglia, non devi rendere conto a nessuno e passi le giornate nella natura in tutte le condizioni del tempo. Per il futuro prossimo non mi preoccupo delle alpeggi della Svizzera interna: essi vengono coltivati con orgoglio e tradizione da generazioni ed è addirittura difficile per i giovani trovare un proprio alpeggio nelle vicinanze. “

Una occasione per scoprire vicinanze e differenze di questo antico lavoro che ancora si svolge in tante valli alpine anche grazie alla presenza dell’Associazione Gente di Montagna che da anni si occupa di promozione sociale sulle terre alte e rappresenta oggi, anche in ambito locale, un osservatorio privilegiato sul lavoro montano.

Alpsummer. Dal trailer del film. Fonte: www.youtube.com

Alpsummer. Dal trailer del film. Fonte: www.youtube.com

Tags: , , , , , , , , , , ,