MENU

30 novembre 2015

in evidenza · Mountain Bike · action · Alta Via Stage Race · Liguria · mountainbike · Altri · Mountain Bike

ALTA VIA STAGE RACE 2016. Dal 1° dicembre, aperte le iscrizioni

Alta Via Stage Race. Foto: Nicola Damonte

Alta Via Stage Race. Foto: Nicola Damonte

L’ALTA VIA STAGE RACE TORNA DAL  18 AL 25 GIUGNO 2016. DOMANI 1° DICEMBRE, SI APRONO LE ISCRIZIONI

Il 1° dicembre si aprono le iscrizioni per la 5a edizione della competizione internazionale Alta Via Stage Race, gara di mountain bike che si svolge in Liguria. 550 i chilometri da affrontare e 19.000 mt di dislivello, tra Mediterraneo e Appennino.

E’ una gara impegnativa che richiede un notevole sacrificio per essere portata a termine. Ogni concorrente deve essere pronto ad adattarsi ai continui cambiamenti di ambiente, alla sveglia presto la mattina in un villaggio con altre 100 persone e ad una vita in mezzo alla natura giorno e notte. Una volta in sella inizia la gara a cronometro dove spingere è essenziale, ma sempre con intelligenza: rimanendo concentrati sulla navigazione (effettuata tramite GPS e Carta) e amministrando le proprie forze.

IL PERCORSO

Dall’Appennino in provincia di La Spezia si arriva all’ambiente prealpino delle Alpi Liguri in provincia di Imperia, attraversando luoghi e paesaggi di rara bellezza tra costa ed entroterra.
Così come muta il paesaggio, spostandosi da est a ovest dei Monti Liguri, mutano anche i trail ed il modo di interpretarli. Dalle mulattiere ai grandi sterrati, dalle discese in pietra scavate nella roccia ai single tracks immersi nella macchia mediterranea o ancora più in alto sui crinali tra le praterie verdi e scoscese. In Liguria non manca nulla e AVSR attraversa tutti questi ambienti.
Tappa dopo tappa l’impegno forse maggiore è quello di gestire se stessi e la gara, al meglio, tra forti emozioni, difficoltà, fatica, imprevisti e intensi momenti di gioia da condividere una volta giunti al villaggio.

LE NOVITA’ DELLA 5^ EDIZIONE

La quinta edizione ha in serbo delle novità riguardo il tracciato di gara. Le tappe saranno sempre lunghe e impegnative, ma si sta lavorando per ridurre il portage ai tratti necessari per raggiungere le vette e valicare versanti. L’obbiettivo è incrementare il divertimento e nel complesso l’accessibilità della gara.

 

Simonetta Quirtano

Tags: , , ,