MENU

26 agosto 2011

Ambiente e Territorio · dimissioni · experience · Fondazione Dolomiti – Dolomiten – Dolomites – Dolomitis Unesco · Fondazione Dolomiti Unesco · Giovanni Campeol · incarichi · incarichi istituzionali · UNESCO · Ambiente e Territorio

"FONDAZIONE DOLOMITI UNESCO" Dimissioni del Segretario Generale Giovanni Campeol

Giovanni Campeol ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di Segretario Generale della Fondazione Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis UNESCO.

A tal proposito, pubblichiamo il documento  integrale del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, pervenutoci oggi dall’Ufficio Stampa, per divulgazione.

DETERMINAZIONI IN RELAZIONE ALLE DIMISSIONI DEL SEGRETARIO GENERALE.
Preso atto delle dimissioni avanzate, con effetto immediato, dal Segretario generale della Fondazione Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis UNESCO, prof. Giovanni Campeol, con nota prot. n. 892 del 24 agosto 2011, che fornisce una scarna motivazione riconducibile al venir meno del rapporto fiduciario con il Presidente della Fondazione, a causa di divergenze nell’applicazione della strategia di gestione, si rileva che tali dimissioni sono state presentate in un momento particolarmente delicato, vale a dire nella fase finale di preparazione e di organizzazione della visita del verificatore incaricato da IUCN, dott. Greame Worboys, che guiderà l’ispezione che si terrà tra il 2 e l’8 ottobre 2011.
In tali contesti si rende necessario procedere con assoluta tempestività, ma anche con la doverosa ponderazione della situazione, a verificare le ragioni e le deduzioni che hanno portato il Segretario generale a tale grave determinazione in un momento così importante che richiede un forte senso di responsabilità da parte di tutti gli attori istituzionali e delle strutture tecniche.
Appare quindi doveroso procedere ad una immediata soluzione di tale impasse, al fine di assicurare continuità e piena operatività della Fondazione e della rete istituzionale e scientifica per il completamento e l’implementazione delle attività in essere necessarie a garantire il buon svolgimento della visita ispettiva di ottobre.

Il Consiglio di Amministrazione ritiene necessario promuovere un confronto diretto con il prof. Giovanni Campeol al fine di chiarire con grande serenità la portata della sua decisione.
In questo quadro e considerando la situazione di urgenza sopra illustrata, i poteri in capo al segretario passano come da Statuto in capo al Presidente e al CdA della Fondazione e al fine di affrontare questa fase interlocutoria e prodromica all’ispezione del rappresentante IUCN, nonché ad altri adempimenti, il CdA decide di affiancare all’organo amministrativo un’unità di coordinamento tecnico-amministrativo.
Tale unità sarà costituita dalla dott.ssa Paola Matonti già coordinatrice del gruppo tecnico che ha seguito l’iter di candidatura fino al riconoscimento del Comitato UNESCO, dal dott. Cesare Lasen membro del Comitato scientifico e dall’arch. Sergio Bergnach in rappresentanza del Comitato dei tecnici delle cinque Province e delle due Regioni.
La predetta unità di coordinamento svolgerà in via temporanea le funzioni tecnico organizzative necessarie a garantire la piena operatività della Fondazione, con particolare riguardo alla programmazione della visita ispettiva, secondo le modalità che saranno definite dal Consiglio di Amministrazione. L’unità di coordinamento sarà attiva fino alla nuova piena operatività del Segreteria generale comunque al massimo fino al 31 dicembre 2011.

www.fondazionedolomitiunesco.org

Tags: , , , , , , ,

  • umberto

    Oltre due anni di stallo. Un logo a me sgradito e una spesa che ignoro.
    Tutto a carico della pubblica finanza con risultati forse nulli. Qualcuno tirerà le somme e individuerà le responsabilità? Anche questa – come moltissime altre – in un contesto di spregio della cultura invocata di efficacia della spesa. Auguri per noi “poveri” e tartassati contribuenti!