MENU

6 luglio 2015

Trail&Sky Running · action · Braies · Christian Insam · corsa in montagna · Diego Favero · Dolomiti · Dolomiti Sky Run · Federica Boifava · Giorgio Farenzana · Roberto Frizzi · skyrunning · Running · Trail Running

DOLOMITI SKY RUN per la seconda volta a Christian Insam.

Dolomiti Sky Run 2015. Insam al traguardo. Fonte: press gara

Dolomiti Sky Run 2015. Insam al traguardo. Fonte: press gara

CHRISTIAN INSAM VINCE PER LA SECONDA VOLTA LA DOLOMITI SKY RUN. QUARTA ASSOLUTA E PRIMA TRA LE DONNE FEDERICA BOIFAVA

Christian Insam conferma il pettorale numero 1 che ha indossato alla partenza da Braies venerdì pomeriggio e vince la seconda Dolomiti Sky Run.

Nome e volto noti quelli dell’atleta altoatesino che si è aggiudicato il gradino più alto del podio, battendo i 270 partenti che in semi auto-sufficienza, facendo affidamento solo sulle proprie forze e sulla loro passione hanno affrontato i 130 km nelle meravigliosi Dolomiti.

Il risultato al cronometro è da grandi atleti, alle 14 inoltrate di oggi, sabato 5 luglio, con il tempo di 21 ore 42 minuti e (una media oraria di 9,34) Christian Insam ha tagliato per primo il traguardo in piazza dei Martiri a Belluno, davanti a Matteo Pigoni e a Gianluca Galeati.
Prima tra le donne Federica Boifava con il tempo di 23h 6m.

Primi tra gli staffettisti Roberto Frizzi, Giorgio Farenzana e Diego Favero (staffetta 407 Soccorso Alpino Agordo) con il tempo di 21 ore e 31 minuti.

CRONACA DELLA GARA

La corsa è iniziata a ritmi velocissimi, nella prima parte gli atleti in testa sono letteralmente volati lungo il tracciato. I passaggi della notte facevano pensare che i tempi sarebbero stati da record: Christian Insam era infatti transitato già alle 21.45 al primo check point Passo Falzarego (40km dal via) e al Rifugio Città di Fiume poco dopo la mezzanotte; seguito da Alessandro Bertelle e al terzo posto la prima donna, Federca Boifava che era giunta a mezzanotte e cinquanta al Rifugio Città di Fiume.
Nella seconda parte complice il gran caldo e gli ultimi 40km piuttosto tecnici i tempi si sono allungati facendo registrare un tempo superiore alle 20 ore.

«Ci tenevo davvero a replicare il risultato dello scorso anno e sono felicissimo» racconta Christian Insam all’arrivo «il caldo ha influito molto sulle prestazioni soprattutto sull’ultimo tratto, oggi era indispensabile bere molto. Il percorso nuovo è bellissimo ma veramente tosto, salite e discese che lasciano il segno». Negli occhi di Christian tutta la stanchezza dei 130 km di questa Dolomiti Sky Run ma anche la felicità di aver concluso un’altra grande impresa.

Anche Federica Boifava conferma la difficoltà del caldo «Sono stata male purtroppo, mi si è chiuso lo stomaco, ma ritirarsi non era un’opzione per me. Ho resistito fino alla fine e arrivare qui è sempre una grandissima soddisfazione per me».

All’arrivo ad attendere gli atleti da questa mattina c’era anche Milena Della Piana, runner bellunese doc e 65 anni di pura energia, staffettista più anziana nella categoria femminile
«Il tempo è stato bello e il percorso era segnalato benissimo» ci fa sapere anche «il mio tratto della staffetta, da Braies a Falzarego, è stato spettacolo puro! Indescrivibile la bellezza dei luoghi e i diversi paesaggi che abbiamo potuto ammirare.»

 

CLASSIFICA INDIVIDUALE ASSOLUTA
Christian Insam 21h 42m
Matteo Pigoni 22h 42m
Gianluca Galeati 22h 20m
Federica Boifava 23h 06m

CLASSIFICA STAFFETTE
SOCCORSO ALPINO AGORDO (Farenzana-Favero-Friz) 21h 32m
IL GIORNO FACILE ERA IERI (Granzotto-Ciprian-Simeoni) 21h 59m
MAZZORANA SPORT-FARM. S. (Dal Pont-Zampieri-Bortot) 22h 13m

CLASSIFICA COMPLETA

 

Tags: , , , , , , , , , ,