MENU

31 agosto 2011

Alpi Occidentali · Mountain Refuge · Rifugi · acqua · Ambiente · Capanna Castiglioni · consumi acqua · consumo elettrico · Dipartimento di Scienze Merceologiche dell'Università di Torino · experience · intensità dei venti · irraggiamento solare.aria · livello precipitazioni · materiali riciclati · neve · pioggia · produzione rifiuti · progetti Interreg · rete wireless · Rifugi · Rifugio Andolla · Rifugio Città di Novara · Scatol8 · sistema di telerilevamento variabili ambientali e gestionali · sostenibilità · tecnologie a basso costo · temperature · Verbano Cusio Ossola · VETTA · Alpi Occidentali · Aree Montane · Rifugi

L'UNIVERSITA' DI TORINO SPERIMENTA "SCATOL8®" – TEST IN TRE RIFUGI Telerilevamento di variabili ambientali e gestionali

Nei mesi di luglio ed agosto 2011 sono stati condotti test in tre Rifugi del Verbano Cusio Ossola per la messa a punto dello SCATOL8®, il sistema di telerilevamento di variabili ambientali e gestionali, ideato e sviluppato nel Dipartimento di Scienze merceologiche dell’Università di Torino, nell’ambito del Progetto Interreg VETTA, capofila la Regione Piemonte.

I test si sono svolti con esito positivo ed hanno permesso di verificare le funzionalità del sistema nelle condizioni di reale operatività di un Rifugio di montagna.
Test sulle prestazioni dei sensori, sulla comunicazione tra nodi periferici e nodo centrale, sulla trasmissione tra nodo centrale e web sono stati i tre passaggi compiuti rispettivamente nel Rifugio Città di Novara, nel Rifugio Andolla e nella Capanna Castiglioni.

Il sistema SCATOL8®, consistente in una rete wireless formata da un microcontrollore e da una varietà di sensori remoti, è stato perfezionato con attenzione ad aspetti di sostenibilità, attraverso la preferenza e l’adozione di codici opensource, di tecnologie a basso costo (tenendo conto della necessità di resistenza alle condizioni climatiche specifiche delle montagne), e l’uso di materiali riciclati.

Grazie a tali scelte il sistema è modulabile, può essere ulteriormente sviluppato e migliorato (cioè aumentando il numero degli indicatori o la precisione di alcune misure), con un’incidenza di costo minimo.

Le variabili oggi misurate, riguardo al contesto naturale, sono: temperatura, umidità, intensità del vento, irraggiamento solare, qualità dell’aria, qualità dell’acqua, livello delle precipitazioni (pioggia e neve); nel contesto aziendale: consumo elettrico, produzione di rifiuti, consumo di acqua.

Riassunto delle tre esperienze sul campo: YOUTUBE video

Per informazioni: Prof. Riccardo Beltramo
Ordinario di Sistemi di gestione e certificazione ambientale
Direttore del Dipartimento di Scienze merceologiche
Corso Unione Sovietica 218 bis – 10134 TORINO (I)
Tel. (+39) 011-6705718 – Fax 0116705720 – Mobile 3284132872

web.econ.unito.it/cresta
www.sgap.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,