MENU

2 settembre 2008

Cult · Notizie CAI · Cultura

Mostra storico fotografica “I Signori della Tundra” al Pordoi.

Mostra TundraLa Mostra storico fotografica: “I Signori della Tundra” svoltasi dal 25 Luglio al 17 Agosto 2008 al Centro di Formazione per la Montagna “Bruno Crepaz”, al Passo Pordoi, si è conclusa con grande successo e larghissima partecipazione di pubblico, registrando circa 2.400 visitatori, soprattutto giovani tra Soci CAI e non Soci.

Coordinata da Vinicio Vatteroni, Coordinatore Nazionale per la Comunicazione e Promozione Eventi del CAI; da Aldo Scaiano, Presidente dell’Associazione Circolo Polare di Milano e da Bepi Cappelletto, Responsabile del Centro “Bruno Crepaz”, inserita nell’ambito degli Eventi e Manifestazioni del CAI promossi e organizzati dalla Presidenza generale nel 2008, la mostra è stata allestita e organizzata con le immagini di Gianluca Frinchillucci ed i testi di Luciana Vagge Saccorotti.
I testi, riguardanti le popolazioni Nenets (o Nancy) della Siberia, sono stati realizzati grazie alla colloaborazione dell’Associazione Circolo Polare di Milano congiuntamente al Museo Geografico Polare “Silvio Zavatti” di Fermo, al CNR-Polarnet e alla Presidenza Generale del CAI nell’ambito del Progetto “Carta dei Popoli Artici” patrocinato dal Club Alpino Italiano.

Hanno inoltre collaborato all’evento: Il CAI Veneto, la Commissione Centrale Biblioteca Nazionale, il Comitato Scientifico Centrale, il Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano e Mountain Wilderness.

La mostra è stata inaugurata dal Presidente Generale del CAI Annibale Salsa il quale, con significative parole, ha sottolineato che “esistono legami profondi tra lo spirito esplorativo degli studiosi d’oggi che hanno realizzato le immagini di questa mostra e l’anima profonda, originaria, che ha dato vita al nostro Sodalizio. Anche i padri del Club Alpino erano esploratori: scienziati, geologi, appassionati di montagna. Studiavano le terre alte per scoprire la storia geologica del pianeta. Mi sembra che il loro spirito, la loro sete di conoscenza e la passione per la scoperta, rivivano negli esploratori polari di oggi. L’evento che inauguriamo riveste particolare valore per due motivi: perchè appunto si lega alle origini del Club Alpino Italiano, e perchè contribuisce a porre lo stesso Sodalizio all’avanguardia nella sensibilizzazione verso i cambiamenti climatici e verso civiltà portatrici di culture minoritarie”.Inaugurazione mostra

L’apertura della mostra ha visto la partecipazione, tra i numerosi visitatori e ospiti presenti, di Valeriano Bistoletti e Umberto Martini Vicepresidenti Generali del CAI; di Francesco Carrer del Comitato Direttivo Centrale del CAI; di Francesco Romussi Consigliere Centrale del CAI; di Emilio Bertan Presidente del CAI Veneto; del Sindaco di Livinallongo del Col di Lana Gianni Pezzei; del Vicesindaco di Canazei Mariano Cloch; dell’Alpinista Fausto De Stefani, Presidente di Mountain Wilderness; dell’Esploratore polare Michele Pontrandolfo e della Preside Francesca Maria Morabito con i suoi 45 studenti dell’Istituto Superiore di Oppido Mamertina (RC).

Il resoconto dell’inaugurazione con i vari interventi ed immagini, è pubblicato sui siti web: www.cai.it e www.circolopolare.com . Durante il periodo di apertura sono state tenute presso lo stesso Centro “Bruno Crepaz varie interessanti conferenze pubbliche di supporto al tema. La Mostra, di tipo itinerante, è a disposizione delle Sezioni del CAI, Istituti scolastici, Enti locali e culturali che ne faranno richiesta.

Vinicio Vatteroni

Per maggiori informazioni:
eventi.cai@yahoo.it
tel. 3486933184
info@circolopolare.com

tel. 0272002868

  • Paola

    Bellissima Mostra!
    Complimenti agli organizzatori.