MENU

3 aprile 2011

Cult · Aldo Scaiano · CAI · Cinema · Cory Richards · Denis Urubko · Dmitri Vasyukov · experience · Festival · Finlandia · Freney · Gasherbrum II · Leo Houlding · Mumin · Patagonia · Pierre Mazeaud · Reinhold Messner · Rolly Marchi · Simone Moro · The North Face · Trento · TrentoFestival · Umberto Martini · Walter Bonatti · Werner Herzog · Yvon Chouinard · Cultura

PRESENTATO IL 59° TRENTOFILMFESTIVAL A Milano, nella sede nazionale del CAI

Illustrato a Milano il fitto programma del prossimo TrentoFilmFestival, alla presenza di Umberto Martini presidente CAI e con la simpatica partecipazione di Rolly Marchi, in qualità di Socio anziano iscritto da suo padre nel lontano 1926!

Luana Bisesti, Direttore del Festival ha espresso la sua difficoltà nel dover sintetizzare in pochi minuti un ricco e originale programma che va dai filmati in concorso e fuori concorso, agli eventi sia di montagna e sia d’avventura, ai concerti alle esposizioni presso i diversi musei e centri di cultura di Trento e del Trentino. Ha fornito maggiori informazioni sulla prossima presenza della Finlandia con ben dodici film in concorso e fuori concorso, e ha evidenziato come il festival si suddivida in due grandi aree: eventi e proiezioni cinematografiche.

Tra gli eventi è importante segnalare la mostra di David Breashears sulla scomparsa dei ghiacciai dell’Himalaya (Rivers of Ice: Vanishing Glacier of the Himalaya) in collaborazione con la Fondazione Sella: metterà in rapporto le storiche riprese fotografiche di Vittorio Sella e George Mallory ed evidenzierà i cambiamenti e gli arretramenti dei ghiacciai in seguito al forte cambiamento climatico in atto.

Molti gli eventi che coinvolgeranno i grandi scalatori del passato, come la rievocazione della tragica scalata al pilone centrale del Freney, con la presenza a Trento di Walter Bonatti e Pierre Mazeaud che ricorderanno l’impresa in una serata coordinata da Reinhold Messner, venerdi 6 maggio: “se la sono cercata o avevano tutte le capacità tecniche personali in una condizione meteo avversa e imprevista?”.

Le imprese del presente riguarderanno Simone Moro e la sua recentissima scalata invernale sul Gasherbrum II insieme a Denis Urubko e Cory Richards, nella serata del 2 maggio, coordinata da Marco Albino Ferrari. Vi sarà anche la serata dell’inglese Leo Houlding, jumper sulle falesie inglesi e sull’Everest, sulle tracce di George Mallory e Sandy Irvine.

Il programma dei film in concorso comprende “Into Eternity” di Michael Madsen su un tema di grande attualità, quale la creazione di un deposito di stoccaggio delle scorie nucleari nelle viscere delle montane finlandesi. Quindi la pellicola “Happy People” diretta da Dmitri Vasyukov e scritta da Werner Herzog sulla dura vita nella taiga siberiana. Herzog sarà presente anche con la pellicola “La grotta dei sogni dimenticati”, sulle recenti scoperte di stupendi disegni nelle grotte francesi di Chauvet. Da non perdere il film in concorso sulle avventure giovanili di Chouinard e Tompkins, fondatori di Patagonia e The North Face.

Due suggerimenti finali: quello banale di scegliere il proprio percorso dal sito www.trentofestival.it; e quello di scoprire da soli i misteriosi Mumin della Finlandia, prossimi protagonisti in molti luoghi e piazze di Trento.

Aldo Scaiano

Scarica la cartella stampa con tutti i dettagli sul programma del 59° TrentoFilmFestival >

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,