MENU

26 agosto 2010

Climbing · action · Alpi Marittime · Alpinismo e Spedizioni · racconta la tua via · ripetute · Climbing · Vertical

RACCONTA LA TUA VIA: Tra roccia ed aria alla Madre di Dio

Qualche settimana fa ho ripetuto alcune salite classiche nel vallone di Assedras, Alpi Marittime, tra cui la conosciuta Uccello di Fuoco (TD+) al Torrione Querzola. Le linee di alpinismo moderno in questa parte di ovest sono davvero superbe e rispondono alla loro fama. Sono di norma ricercate in sequenze di gneiss compatto ed estetico in un ambiente severo.

Il rifugio Remondino e la sua gestrice, l’interlocutrice della zona, sono un punto di riferimento per chiunque desideri effettuare ascensioni che gravitino nel comprensorio della Nasta.

Il tempo favorevole mi ha permesso di sondare altre punte e tra queste la bella cima De Cessole, che prende il nome dallo storico pioniere dell’alpinismo d’esplorazione con guide, nelle Alpi del Sole. Tra le salite ho ripercorso la relativamente recente Adrien le Grand Chef, nella catena della Madre di Dio. L’ho trovata sicuramente più impegnativa rispetto a ciò che viene divulgato, ma anche bellissima e da ripetere.

Si tratta di un’ascensione attrezzata non in stile plaisir, ma elegante e ad ampio respiro che va davvero la pena di compiere. Non dev’esser sottovalutata, perché resta comunque una TD-, ma considerate le debite proporzioni della propria esperienza, risulta davvero un appuntamento da mettere in agenda.

Il panorama, l’eleganza e la verticalità della maggior parte dei tiri, e la roccia all’80% dello sviluppo molto buona, ne fanno un’occasione davvero interessante ed importante.

Christian Roccati
Blog MB: www.mountainblog.it/christianroccati
Sito personale: www.christian-roccati.com

Tags: , , , ,