MENU

7 novembre 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Europa

Alex Huber e Guido Unterwurzacher liberano “Koasabluad” (8b+)

Alexander Huber e Guido Unterwurzacher su ‘Koasabluad’. Foto: Max Berger

Dopo cinque anni, il duo chiude il progetto del 2013  sulle pareti del Wilder Kaiser, in Austria

A metà ottobre 2019 il tedesco Alexander Huber e l’austriaco Guido Unterwurzacher hanno effettuato la prima salita in libera di “Koasabluad”, via con lunghezze di difficoltà fino all’8b+.
I due alpinisti hanno scalato spesso insieme sulle pareti del Wilder Kaiser nel Maukspitze, dove si trova un bellissimo pilastro di perfetto calcare.

Huber e Unterwurzacher individuarono la linea nel 2013, quando iniziarono ad esplorare la parete, ma un infortunio a Guido interruppe il progetto. A quanto pare, le vicissitudini della vita hanno fatto sì che il team ritornasse sulla via solo a settembre di quest’anno. La  salita ha richiesto 5 giorni di lavoro ed è stata compiuta il 15 ottobre.

Alexander Huber e Guido Unterwurzacher su ‘Koasabluad’. Foto: Max Berger

Alexander Huber e Guido Unterwurzacher su ‘Koasabluad’. Foto: Max Berger

Alex Huber ha commentato così sul suo instagram:

“Cinque anni dopo aver iniziato questo progetto, io e il mio amico Guido Unterwurzacher abbiamo finalmente chiuso “Koasabluad”. Dopo aver effettuato la prima salita da terra, una grande caduta, lievi ferite, lavoro e altri inevitabili ostacoli hanno fatto sì che passassero cinque anni senza tornare a scalarla! Impegno totale e tonnellate di positività sono stati gli elementi base per riuscire a chiuderla.”

“I primi tre tiri di “Koasabluad” sono un buon riscaldamento – spiega Huber – Dopo un 7a arriva un 7c+ tecnico seguito da un tiro relativamente semplice, 7a, ma solo due chiodi e un po’ di esaurimento. Il punto chiave è quindi il seguente quarto tiro. Davvero ripido e lungo 45 metri.. Più si sale, più è difficile…”

 

Koasabluad, First Ascent Alex Huber, Guido Unterwurzacher 2013, RedPoint 2019
Tiri: 7a, 7c+, 7a +, 8b +, 7a, 8a, 6a