MENU

16 aprile 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Veneto

Apnea e alpinismo. Presentazione del progetto scientifico O.N.E. Project Research. A Padova, il 20 aprile il

Apnea e alpinismo. Fonte: ONE Project Research

Progetto sperimentale e primo studio di ricerca incentrato sulla possibilità di contrastare i malesseri collegati alle attività in montagna con tecniche respiratorie specifiche attinte dal mondo dell’apnea

Venerdì 20 aprile 2018, a Padova, si terrà la presentazione nazionale del progetto scientifico sperimentale O.N.E Project Research,  il primo studio  incentrato sulla possibilità di contrastare i malesseri collegati alle attività in montagna con tecniche respiratorie specifiche. L’incontro si aprirà alle ore 9:00, presso Sportler Store.

Si tratta di una ricerca che unisce due ambienti apparentemente opposti tra loro ovvero quello della profondità legato all’apnea a quello dell’alta quota affrontata dagli alpinisti. In questi due ambienti estremi, l’Italia ha contribuito a diffondere nel mondo i più grandi interpreti dal punto di vista tecnico.
In profondità grazie all’attività di Umberto Pellizzari, oltre a quella di tutti gli alpinisti di scuola italiana che si sono succeduti sulle montagne più alte del mondo, dalla conquista del K2 in poi.

Obiettivo del progetto è quello di dimostrare che le tecniche respiratorie utilizzate offrono notevoli vantaggi all’organismo umano, per affrontare il progressivo adattamento all’alta quota.

Testimonial Nico Valsesia e Umberto Pellizzari

Testimonial di O.N.E Research Project sono il recordman Nico Valsesia , ultratrail runner, ciclista e campione di endurance e il recordman dell’apnea Umberto Pelizzari . O.N.E. Project Research si pone l’obiettivo di dimostrare che applicando determinate tecniche respiratorie prima e durante l’attività di avvicinamento in montagna all’alta quota si possono accelerare i tempi di acclimatazione e contrastare il mal di montagna, tanto temuto dagli alpinisti. Le sperimentazioni previste dal progetto prevedono l’allenamento respiratorio durante l’avvicinamento alle montagne in programma, il monitoraggio dei parametri fisici con strumenti medici.

Questo protocollo di sperimentazioni si terrà prima in Italia sul Monte Rosa dal 2 al 5 agosto 2018, a seguire in Argentina con la salita dell’Aconcagua, a gennaio 2019 e come ultimo in Nepal sull’Everest ad agosto 2019. Sarà coinvolto nella sperimentazione un gruppo definito di “non atleti” e due medici.

L’ Equipe Scientifica

Apnea e alpinismo. Fonte: ONE Project Research

Fondamento del progetto è la sperimentazione scientifica attuata da ricercatori universitari che raccoglieranno i dati. Responsabile del team scientifico sarà Annalisa Cogo, docente alla Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Ferrara, coordinatrice del progetto EV-K2-CNR per le ricerche in alta quota del CNR”, componente del Direttivo della Società Italiana di Medicina di Montagna Presidente della Società Italiana di Medicina di Montagna Medicina di Alta Quota. Massimo Padovan, dirigente ospedale Venezia – specializzato in medicina d’alta montagna. Mariano Marino, dietista e professionista delle attività motorie e sportive – Specializzato in scienze dello sport. Alberto Andreotti, Policlinico di Modena – Medico Anestesita Rianimatore.

Descrizione

Questo è il primo progetto di sperimentazione medica internazionale che si pone l’obiettivo di sviluppare dei protocolli respiratori che permettano all’organismo umano di essere più  resistente, performante, accorciare i tempi di adattamento all’alta quota ed evitare mal di montagna, e quindi adattabile alle mutevoli condizioni ambientali che si possono riscontrare in natura soprattutto per affrontare l’alta quota.

Basi scientifiche

La sperimentazione in quest’ambito fonda le sue basi su alcune ricerche mediche fatti precedentemente in punti diversi del globo e portate a termine da persone differenti, dove si è fissata una correlazione molto forte su tecnica respiratoria e stress che il corpo subisce.

Sperimentazioni/Analisi

I test di ONE Project Research saranno applicati durante la salita delle seguenti 2 montagne sotto monitoraggio medico nei rispettivi periodi:

1°salita – Monte Rosa-Italia 4.600m – 20-23 luglio 2018
2°salita – Aconcagua-Italia 6.500m – 03-10 gennaio 2019

 

Vengono reclutate minimo 18 persone volontarie di età compresa tra i 35 e 70 anni definiti, non atleti.

Programma dell’evento

Ore 19.00 Registrazione
Ore 19.30 Presentazione progetto
Ore 20.30 Obiettivi
Ore 21.00 Attività