MENU

31 maggio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Freestyle e Freeride · Ski · Vertical · Resto del Mondo

Carlalberto “Cala” Cimenti in partenza per il Nanga Parbat

Cala Cimenti. Fonte: Facebook

L’alpinista e freerider estremo partirà per il Pakistan domenica 2 giugno. Obiettivo: scalare e scendere con gli sci la nona montagna più alta del pianeta (8.126 m)

Il torinese Carlalberto «Cala» Cimenti, è in partenza per il Pakistan dove intende scalare in stile alpino il Nanga Parbat (8.125 metri) e poi compiere la discesa dalla vetta con gli sci.

La partenza è fissata per domenica 2 giugno. « Sciare sul Diamir è possibile, ma tutto dipende della condizioni che trovi. È sempre così in montagna. Tutto può cambiare e così il tuo piano non vale più», aveva dichiarato l’alpinista in un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa nel mese di aprile.

Per quanto riguarda la salita,  «forse seguiremo la Kinshofer». È la «normale», cioè la salita ritenuta più sicura, aveva spiegato Cimenti.

La via di discesa con gli sci potrebbe essere  il  canale alla destra dello Sperone Mummery (per chi guarda la parete del Diamir dal CB), da dove è sceso a piedi Reinhold Messner per ben due volte, ma l’alpinista deciderà solo quando sarà in vetta.

Con lui ci saranno anche i russi Vitali Lazo e Anton Pugovkin, che hanno come obiettivo quello di scalare cinque dei 14 ottomila, senza ossigeno supplementare e scendere dalle vette con gli sci

Approfondimento