MENU

19 marzo 2020

Insight · Alpi Centrali · Aree Montane · Italia · Lombardia

Emergenza Coronavirus. “Una Montagna di solidarietà”: appello del CAI Bergamo

Fonte: CAI Bergamo, Montagne di Solidarietà

Appello del CAI di Bergamo a tutti i Soci e Amici per partecipare alla cordata di solidarietà a favore di due ospedali bergamaschi

Il Consiglio Direttivo del CAI di Bergamo, ha deciso di destinare 10.000 Euro a favore dell’Ospedale “Papa Giovanni XXIII” e dell’Ospedale “Bolognini” rivolti a sostenere professionisti, operatori sanitari e volontari che sono impegnati in prima linea per contrastare l’emergenza sanitaria da Coronavirus, attualmente in atto.

“Anche se abbiamo deciso di fermare le nostre camminate tra sentieri e rifugi in montagna, continuiamo con impegno concreto e convinto per costruire insieme una montagna di solidarietà per tutti coloro che hanno più bisogno di soccorso sanitario, medico e umano”, spiega il Consiglio Direttivo.

Il CAI Bergamasco invita Soci e Amici a partecipare alla cordata di generosità con una donazione a favore dei due Ospedali, facendo un versamento sul conto dedicato del CAI di Bergamo:

  • Donazione con CARTA DI CREDITO/PAYPAL attraverso il sito www.caibergamo.it
  • Donazione tramite IBAM IT25I0311111101000000040138 UBI BANCA SPA – Sede di Bergamo, Piazza Vittorio Veneto

indicando nella causale DONAZIONE PER EMERGENZA CORONAVIRUS seguito da nome, cognome e codice fiscale del benefattore.

L’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo lancia una richiesta di aiuto anche all’estero

Intanto,  oggi, Stefano Fagiuoli, direttore del Dipartimento di Medicina dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, che è «in piena emergenza» per il Coronavirus, ha lanciato un appello, diretto anche all’estero:

«Abbiamo disperato bisogno di infermieri e medici, oltre che di apparecchi di ventilazione e dispositivi di protezione individuale».