MENU

26 giugno 2020

Running · Trail Running · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Trentino Alto Adige

“Giro Lago di Resia” in “Special Edition” il 18 luglio

Giro Lago di Resia. Fonte: Newspower

Edizione speciale, con partenze individuali ma stesso percorso classico: 15,3 km attorno al Lago di Resia con alcune novità

Il prossimo 18 luglio torna il “Giro Lago di Resia” nella sua “Special Edition”, che vede già oltre 1000 iscritti.

Proprio nei giorni scorsi giungeva notizia dell’annullamento delle maratone di New York e di Berlino a causa del Covid-19, il Giro Lago di Resia Special Edition invece corre spedito verso la data originaria.

15 le nazioni rappresentate.

Evento running nel rispetto delle norme anti contagio della pandemia

Le situazioni create dal Coronavirus hanno suscitato innovazioni in tutti i settori, dal vivere comune al lavoro, dallo sport al tempo libero. Ecco allora la Special Edition del “Giro Lago di Resia” con una formula tutta nuova. Messa da parte la partenza mass start delle precedenti 20 edizioni, quella del 18 luglio sarà una partenza soft, individuale, libera nella scelta dell’orario in un periodo di tempo dalle 7 alle 19.

Percorso praticamente identico a quello delle passate edizioni, con 15,3 km tutti attorno allo splendido Lago di Resia e con scenari unici, amati da tantissimi turisti che ogni anno si riversano in Val Venosta, salendo fino al lago famoso per il suo campanile che emerge dalle acque.

Cambia la zona di partenza, che sarà presso la stazione a valle degli impianti di risalita di Belpiano a nord del lago, in periferia di Resia. Il tracciato poi si snoda sfruttando la ciclopedonale del Lago di Resia, accarezzando da vicino le rive del bacino lacustre. Se le condizioni lo consentiranno, per questa Special Edition sarà data l’opportunità ai partecipanti di foto e selfie particolari nei pressi del campanile, ma la novità è tenuta ancora nascosta dagli organizzatori.

Le iscrizioni chiuderanno al raggiungimento delle 2000 unità, per evidenti ragioni organizzative, e comunque dovranno essere effettuate al massimo entro il 15 luglio.

Alla fine della corsa, dopo il traguardo posizionato nella stessa località di partenza, ognuno potrà conoscere il proprio tempo via web e valutare la propria prestazione. Sarà un test speciale perché stavolta non si corre in gruppo come al solito.

Non saranno necessari il certificato medico o la tessera sportiva, e una parte del ricavato  sarà donato ad un ente benefico. Niente ristori, per le norme del contenimento del virus, ma lungo il tracciato ci saranno diversi punti acqua dove i partecipanti potranno utilizzare lo speciale bicchiere inserito nel pacco gara insieme allo scaldacollo, utile nei momenti pre e post gara.