MENU

14 ottobre 2020

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Himalaya e Karakorum. Aggiornamenti dalla spedizioni

Manaslu: team del Bahrain verso C1. Fonte: Seven Summit Treks/facebook

Notizie da Manaslu, Gyalzen Peak, K6 e altre cime del Karakorum

Il team del Bahrein, guidato dal principe Shaikh Nasser bin Hamad Al Khalifa, è rientrato al Campo Base del Manaslu (Himalaya, Nepal), dopo un primo trekking fino al Campo 1, dove ha trascorso la notte. Precedentemente, il team di Sherpa di Seven Summit Treks, aveva fissato le corde fino a Campo 4 e durante la discesa  ha recuperato quasi 900 kg di spazzatura, tra tende logore, lattine, vecchie corde e bombole di ossigeno vuote, etc.

Le previsioni sul Manaslu promettono bel tempo fino alla terza settimana di ottobre ed è un peccato che altre spedizioni internazionali non possano condividere condizioni meteo così favorevoli, a meno che non si affrettino e approfittino delle nuove norme appena decise dal governo nepalese per i turisti stranieri. Per loro, dal 17 ottobre prossimo, sarà, infatti, sufficiente un test Covid-19 negativo per entrare nel paese, secondo quanto riportato dal quotidiano locale The Himalayan Times.

Purtroppo è troppo tardi per  spedizioni dell’ultimo minuto sugli ottomila, che richiedono una lunga pianificazione, elevati  investimenti e un lungo acclimatamento. Ma l’Ama Dablam e le vette di 6.000 e 7.000 metri, così come i trekking, sono aperti.

Gyalsten Peak. Fonte: himalayasummitclub.com

Gli operatori locali hanno annunciato spedizioni ai 6.000 più noti, mentre alcuni team stanno considerando montagne meno frequentate: ieri, una squadra di tre membri ha ricevuto un permesso dal Dipartimento del Turismo del Nepal per il Gyalzen Peak (6.151 m), nel Jugal Himal, a nord-est della valle di Kathmandu, nella regione del Parco Nazionale dell’Annapurna, tra il Nepal e il Tibet (Cina). La cima è stata scalata per la prima volta solo l’anno scorso dai nepalesi Maya Gurung, Sharmlia Thapa e Milan Tamang.

Nel frattempo, Jeff e Priti Wright sono rientrati al campo base dopo aver scalato con successo il K6 (Karakorum, Pakistan). Secondo Ali Saltoro, avrebbero un altro permesso (valido dal 16 ottobre) per scalare il K7 (6.934 m) nella Valle di Charakusa (Karakorum, Pakistan).

Intanto, la scorsa settimana, è giunto in Pakistan lo scialpinista Luke Smithwick. Dal 12 ottobre è a Skardu. Avrà il Karakorum e le sue infinite nuove linee da sciare, tutte per sé, poichè non sono previsti altri team nel Baltoro.

Luke Smithwick a Skardu il 12 ottobre 2020. Fonte: facebook