MENU

21 febbraio 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Invernale al K2. Dopo due notti a quota 7200 m, Adam Bielecki e Denis Urubko rientrano al Campo Base

La spedizione polacca sopra C2 (6500 m). Foto: Piotr Tomala

Il polacco e il russo per il momento sono gli unici membri della spedizione ad essersi acclimatati e pronti per tentare la cima. Rientrati al CB, ora dovranno attendere la prossima finestra di bel tempo

Dopo aver trascorso una seconda notte a 7.200 metri, al di sopra della Piramide Nera del K2, Adam Bielecki e Denis Urubko ritornano al Campo Base dove attenderano  la prossima finestra di bel tempo perfettamente acclimatati  per tentare la vetta. Ieri i due alpinisti sono arrivati fino  a quota 7.400 metri

Il polacco e il russo per il momento sono gli unici membri della spedizione ad essersi acclimatati e quindi pronti per tentare la cima. Nessun altro della squadra ha raggiunto tale altitudine o ha dormito a questa quota. Marcin Kaczkan, si trova al Campo 1. Gli altri sono tutti al  Campo Base.

Denis Urubko e Adam Bielecki, ieri hanno scalato la Piramide nera  e hanno trascorso la notte a 7.200 metri. Secondo una breve comunicazione di Krzysztof Wielicki, la cordata avrebbe controllato la via fino a 7.400 metri, poco sopra la posizione solita del Campo 3 (7300 m) .

Vale la pena ricordare che il C3 del K2 è stata teatro di numerosi incidenti durante le stagioni estive negli ultimi anni, a causa di valanghe che lo hanno devastato. Uno di questi ha provocato la morte di Marty Schmidt e di suo figlio Denali nell’estate 2013. Non sarebbe strano se i polacchi cercassero una posizione alternativa per quel campo.

Il meteo oggi dà  bel tempo. Domani si prevede neve e vento a 60 km all’ora a 8000 metri. Giovedì sarebbe una buona giornata per tentare la cima, ma poi arriverà il maltempo che durerà, quasi sicuramente, fino alla fine del mese. Prevista una nevicata di mezzo metro in una settimana.

Tutte le notizie pubblicate sull’Invernale al K2

K2 da Concordia. 1. Sperone Abruzzi, 2. via Cesen/Basca, variante dello Sperone Abruzzi (foto di Janusz Kurczab)