MENU

8 marzo 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Invernale al K2. Pivtsov in discesa. Chiusa la spedizione ru-kz-kg?

Foto: K2 Winter Climb 2019

Vassily Pivtsov decide di scendere

Dopo una notte a oltre 7400 metri di quota, condizioni meteo proibitive costringono la spedizione russo-kazako-kirghisa a scendere.

“La mancanza di visibilità e le condizioni meteo rendono impossibile continuare a salire”, spiega Dmitry Muraviov dal CB.

Il team guidato dal kazako Vassily Pivtsov, in discesa, si trova attualmente a 6.775 metri di quota, secondo quanto indicato dal tracker della spedizione.

 

Ieri il team di Pivtsov, è arrivato fino a quota 7.526 metri, senza raggiungere Campo 4, obiettivo della giornata, per mancanza di visibilità.  Ha piazzato un campo intermedio oltre i 7400 metri (sopra C3), dove ha trascorso la notte.
Questa mattina, la decisione di scendere.

Da un post pubblicato da Asghar Ali Porik (Jasmine Tours Pakistan),  l’agenzia che segue in loco  la spedizione ru-kz-kg, si legge:  Quest’anno il tempo è stato peggiore degli anni precedenti, gli scalatori hanno avuto pochissimi giorni per stabilire i loro campi in alta quota… Il prossimo anno i polacchi hanno  in programma di scalare il K2 in inverno, auguro loro buona fortuna e alle squadre già in montagna in questo momento auguro un sicuro rientro al campo base”.

Porik aggiunge anche che gli alpinisti russi inizieranno la lunga marcia di ritorno sul ghiacciaio Baltoro fra quattro giorni, il 12 marzo.

Anche se non è ancora stato divulgato un comunicato ufficiale, si chiuderebbe qui la spedizione invernale russo-kazako-kirghisa al K2, ma restiamo in attesa di conferma…