MENU

21 gennaio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Invernale al Manaslu. Moro e Pemba: notte a 6000 metri. Spazzato via C1. Sbarrata la strada per C2

Invernale al Manaslu 2019. Fonte: Simone Moro/facebook

Giornata durissima sopra C1 per Moro e Pemba, ora al CB

“Notte passata a 6000 metri, un po’ più sopra di Campo 1 che nel frattempo è stato spazzato via –  aggiorna Simone Moro dal Manaslu, con un post pubblicato ieri sui suoi canali social.

Il bergamasco, impegnato con il nepalese Pemba Gelje Sherpa nella scalata invernale dell’ottomila, ha affrontato una “giornata durissima”.

Racconta Moro: “Siamo arrivati a 50 metri di dislivello dal Campo 2 a 6400 m., ma ci siamo visti sbarrati la strada da crepaggi enormi che non siamo riusciti a superare. Abbiamo passato tutta la giornata in un labirinto di crepacci e seracchi, un piccolo Icefall che ci ha richiesto tutta l’esperienza e l’astuzia per riuscire ad aprirci una via. Quando ormai tutto era finito è arrivata la brutta sorpresa: ci vorrebbero delle scalette metalliche per superare questo ultimo ostacolo, come sempre viene utilizzato durante la stagione delle spedizioni commerciali. Ma noi ovviamente non abbiamo scalette e, prima, neanche l’intenzione di farne uso. Siamo tornati alla nostra tenda a 6000 m. e lì abbiamo lasciato il nostro materiale e siamo scesi al CB. Da domani pomeriggio/sera dovrebbe arrivare un periodo di brutto tempo, con nevicate. Per noi sarà un periodo di recupero e di riflessione. Ho forse visto la possibilità di aprire una via nuova che forse riesce a farci evitare i casini odierni.

Invernale al Manaslu 2019. Fonte: Simone Moro/facebook

Invernale al Manaslu 2019. Fonte: Simone Moro/facebook

Pemba Gelje Sherpa e Simone Moro. Invernale al Manaslu 2019. Fonte: instagram/Pemba