MENU

15 giugno 2018

Michelin Soles · Michelin Soles

Michelin Soles protagonista
di un mercato che vale 1,5 miliardi di euro.

 

L’entrata di Michelin nel comparto delle suole tecniche ha portato una ventata di novità, in un settore da troppo tempo caratterizzato da staticità. Tutto nasce dall’esperienza del “contatto con il suolo”, una materia che Michelin conosce molto bene da oltre un secolo e su più fronti: dall’automotive alla agricoltura, dagli pneumatici per l’aeronautica alle due ruote, motorizzate o a pedale poco importa, l’azienda francese detiene un know-how esclusivo sulle dinamiche di contatto tra un corpo in movimento e il terreno in tutte le sue forme, dall’asfalto alla roccia passando per ghiaccio e fango. Naturale è stata l’estensione della propria attività al mercato delle suole tecniche applicato fuori dagli schemi tradizionali, con l’obiettivo di creare modelli unici dal punto di vista prestazionale. Proprio la ricerca dell’unicità spinge i product specialist di Michelin Soles a rapportarsi in modo differente con ogni azienda calzaturiera, introducendo innovazioni che non appartengono al mondo dell’outdoor, ma che vi entrano quando emerge il bisogno di ricercare soluzioni personalizzate.

I negozi tradizionali ancora in vantaggio sull’eCommerce
Il comparto delle attività outdoor rappresenta un target di riferimento estremamente importante per Michelin: i dati dell’ultima ricerca condotta da EOG, l’European Outdoor Group che raccoglie le aziende del settore, dicono che il segmento footwear pesa nel mercato europeo 1,5 miliardi di Euro su un fatturato globale settore outdoor di 5.4 miliardi. Sotto il profilo del consumatore, una recente analisi pubblicata dal portale www.statista.com evidenzia che per l’outdoor i negozi tradizionali sono ancora in vantaggio sulle vendite on-line di circa 10 punti percentuali. «Il mercato outdoor è un settore tecnico dove il cliente ha ancora bisogno di toccare con mano il prodotto e provarlo per testarne la vestibilità e ottenere poi il massimo in fatto di performance e comfort, e la ‘consulenza tecnica’ del punto vendita è l’elemento discriminante nella scelta del consumatore», commenta Trond Sonnergren, a capo della divisione Design con sede a Verona.

SALEWA: una case history vincente
Conferma questa tendenza anche Salewa, il marchio di riferimento per le attività outdoor di montagna con cui Michelin collabora da varie stagioni: «I negozi diretti o wholesales restano ancora il primo canale di vendita – spiega Antonella Girone, International eCommerce and Digital Marketing Manager in Salewa – anche se è un dato importante che l’ecommerce in generale stia crescendo del 90% rispetto al 2017 e le scarpe nello specifico stiano performando +41% online».

Il fattore di crescita che contraddistingue l’outdoor dagli altri segmenti è l’attrattiva nei confronti dei propri potenziali acquirenti. Anno su anno, il traffico sui siti dedicati all’outdoor cresce, indicando un chiaro interesse per il settore. Ecco che il sito di un marchio diventa un filo diretto con i clienti e i brand di maggior successo impiegano nuove strategie per creare e mantenere questo contatto: «Salewa sta lavorando ad un sito ecommerce ricco di contenuti editoriali, con focus sul blog e sulle storie degli atleti – continua Antonella Girone – attraverso cui passa la credibilità dei nostri prodotti, sviluppati per offrire una esperienza eccellente agli appassionati di montagna».

Outdoor: sempre più fusione fra sport e lifestyle
Il giro d’affari del mercato outdoor è stabile rispetto ad altri settori in crisi e il parere di Michelin Soles in merito a questa tendenza è molto chiaro: «L’athleisure, il trend che segna la fusione fra sportswear e abbigliamento formale, è magnetico e attira consumatori che mai sarebbero stati considerati acquirenti di articoli outdoor – commenta l’Ing. Ambrogio Merlo, Amministratore Delegato di Michelin Soles – ci sentiamo assolutamente pronti per le nuove sfide che questa apertura sarà in grado di generare».

Come già avvenuto nel settore dell’abbigliamento, anche il mondo calzaturiero sta vivendo una contaminazione tra gli aspetti di tecnicità, tipici del mondo sportivo, e quelli di stile, figli del design e più in generale del lifestyle.

«From tyres to soles» è la filosofia alla base del progetto nato nel 2014, che ha visto l’entrata di Michelin nel settore delle suole per calzature ad alte prestazioni, dall’outdoor alla sicurezza sul lavoro, dal lifestyle allo sport. In meno di 4 anni MICHELIN è stata scelta da oltre 60 aziende leader di settore con cui ha sviluppato più di 300 progetti in oltre 10 segmenti di mercato.

INFO: Michelin