MENU

5 novembre 2018

Altri · Fly · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Trentino Alto Adige

Muore dopo un lancio con la tuta alare dal Monte Brento

Fonte: Ansa

La vittima è un rumeno. Il paracadute non si è aperto

Un jumper quarantenne di nazionale rumena è morto sabato pomeriggio dopo un lancio dalla cima del monte Brento, in Trentino.

L’uomo, salito sul monte assieme ad un gruppo di connazionali, si è lanciato dal Becco dell’Aquila ma, forse per un malfunzionamento della tuta alare, il paracadute non si è aperto. Il jumper si è quindi schiantato alla base della parete dopo un volo di alcune centinaia di metri. Sul posto sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino e i sanitari del ‘118’ i quali non hanno potuto fare altro che accertare il decesso dell’uomo.

Il monte Brento, molto noto agli appassionati del jumping, nel corso degli anni è stato teatro di numerosi incidenti mortali.

Fonte: Ansa