MENU

2 agosto 2016

Running · Trail Running · Alpi Centrali · Aree Montane · Italia · Lombardia

OROBIE ULTRA TRAIL® 2016 a Oliviero Bosatelli e Petra Muckova

Orobie Ultra Trail 2016: Oliviero Bosatelli. Foto: Roby Bragotto

Orobie Ultra Trail 2016: Oliviero Bosatelli. Foto: Roby Bragotto

OROBIE ULTRA TRAIL®: OLIVIERO BOSATELLI E PETRA MUCKOVA VINCONO L’ULTRA TRAIL (140 KM). GEDIMINAS GRINIUS E VIRGINIA OLIVER SUL GRADINO PIU’ ALTO DEL PODIO NEL GRAN TRAIL OROBIE (70 KM).

Si è conclusa domenica 31 luglio a Bergamo la seconda edizione del Reda Rewoolution Orobie Ultra Trail®, la durissima corsa in montagna su ultra distanze che ha attraversato per un weekend i paesaggi delle Alpi Orobie.

L’evento, già considerato un appuntamento di rilievo e una delle prove più impegnative ed emozionanti nel calendario internazionale, si è svolto su due diversi tracciati disegnati dagli organizzatori.

OROBIE ULTRA TRAIL®

Orobie Ultra Trail® (OUT), partito venerdì 29 luglio alle 12.00 dalla storica Piazza dell’Orologio Clusone (Bergamo), ha visto sfidarsi 255 atleti su un percorso di 140 km con 9500 metri di dislivello positivo.
Il vincitore è stato Oliviero Bosatelli, testa di serie per tutta la gara, che ha tagliato il traguardo in Piazza Vecchia a Bergamo Alta dopo 24 ore 08 minuti e 48 secondi dalla partenza, con un vantaggio di più di un’ora sul secondo classificato Guido Caldara (25h20m23s) e il terzo Andrea Macchi (25h43m41s).

La categoria femminile ha regalato un emozionante colpo di scena: dopo il ritiro della favorita e vincitrice dell’edizione 2015 Lisa Borzani, costretta ad alzare bandiera bianca al Rifugio Alpe Corte, a conquistare la vittoria è stata Petra Muckova, che ha raggiunto Città Alta dopo 31 ore 02 minuti e 27 secondi dal via, seguita da Marina Plavan (32h23m02s) e Rossana Morè (35h01m42).

Orobie Ultra Trail 2016. Foto: Luca Sonzogni

Orobie Ultra Trail 2016. Foto: Luca Sonzogni

GRAN TRAIL OROBIE

Il Gran Trail Orobie (GTO), competizione lungo 70 km per 5200 -> 4.200 metri di dislivello positivo, ha preso il via alle ore 10.00 di sabato 30 luglio da Carona (Bergamo), dove ben 723 atleti si sono dati appuntamento per sfidare i propri limiti, tra gli applausi del pubblico accorso per incitarli.

Gran Trail Orobie 2016: Gedeminas Grinus. Foto: Roby Bragotto

Gran Trail Orobie 2016: Gedeminas Grinus. Foto: Roby Bragotto

Sotto un sole cocente e con temperature percepite notevolmente alte, l’atleta lituano Gediminas Grinius è riuscito a varcare la soglia di Città Alta per primo, in 8 ore 35 minuti e 28 secondi, seguito a stretto giro da Roberto Gil Lopez (8h50m20s) e Pablo Barnes (9h03m00s), rispettivamente secondo e terzo classificato.

Tra le donne, dominio incontrastato di Virginia Oliveri che, salita sul gradino più alto del podio con un tempo di 10 ore 43 minuti e 49 secondi, ha preceduto Sonia Escuriola Reula (11h28m00s) e Moira Guerini (11h40m32s).

Dopo una violenta perturbazione – scatenatasi la domenica mattina e dopo un week end caldo e soleggiato – e la scelta obbligata da parte degli organizzatori di sospendere per un’ora la prova, il Reda Rewoolution Orobie Ultra Trail® si è concluso con la premiazione ufficiale, che ha decretato i vincitori e acclamato gli oltre 600 finisher delle due gare.

Il brand di abbigliamento sportivo in lana merino Reda Rewoolution ha sostenuto ancora una volta la manifestazione come title sponsor, confermando la filosofia di cui da sempre si fa promotore, basata sui valori di vita attiva a stretto contatto con la natura e rispetto per l’ambiente.

L’azienda italiana ha offerto la possibilità agli ospiti del village, allestito al traguardo in Piazza Vecchia a Bergamo Alta, di scoprire la propria collezione, composta da capi altamente performanti, perfetto mix di tradizione tessile Made in Italy e innovazione tecnologica.