MENU

20 maggio 2019

Ambiente e Territorio · Abruzzo · Appennini · Aree Montane · Italia · Lazio

Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga. Peter Lerner nominato “Ambasciatore del Parco nel Mondo”

Peter Lerner, fonte: facebook

Il giornalista e marciatore “solidale” inglese, inserito nell’Albo degli “Ambasciatori del Parco nel Mondo”

Da anni Peter  Lerner, giornalista  e da sempre appassionato camminatore e ora marciatore “solidale”, pratica trekking  nell’Italia centrale, di cui ormai conosce i molteplici itinerari, gli scorci più suggestivi di questi territori e i borghi incastonati tra boschi e montagne.

Quando nel 2016 questi luoghi vennero stravolti dal violento sisma che distrusse i centri di Arquata e Pescara del Tronto, Accumoli, Amatrice, Castelluccio, Cascia ecc. oltre a tanti paesini molto più piccoli, Peter mise in campo un’iniziativa solidale.
Nacque così Walk with Peter, un progetto che ha l’obiettivo di raccogliere i fondi in favore delle popolazioni colpite dai terremoti del 2016 e che documenta la distruzione delle aree devastate dal sisma.

Con il motto “non abbandoniamo le comunità terremotate” nacque la prima marcia “filantropica” di Peter che partì il 21 ottobre 2017 da Ostia – Tirreno, e arrivò a S. Benedetto – Adriatico, il 9 novembre 2017 percorrendo circa 20 km al giorno per un totale di 400 km.

Un anno dopo Peter decise di ripartire da Amatrice e attraversò interamente il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e il Parco Nazionale dei Sibillini, passando per Campotosto, comune del Parco distrutto dal terremoto del 18 gennaio 2017, Ussita, Arquata del Tronto, Visso, Accumoli e le altre circa 20 località interessate, toccando le più remote comunità di montagna dell’appennino centrale, sconosciute ai più ma depositarie di antiche tradizioni, fino a ritornare ad Amatrice dopo 17 giorni di cammino. Peter ascolta le persone incontrate lungo il suo cammino e realizza delle interviste. Il suo prezioso contributo, lontano da qualsivoglia intento pubblicitario e auto-promozionale, è inarrestabile.

Dice di lui il Presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Tommaso Navarra: “Il riconoscimento va ad un giovane giornalista che con passione sincera è stato vicino e ha attraversato, anche fisicamente, il nostro splendido territorio in un momento difficile per la nostra comunità identitaria. I reportage sapientemente curati per l’occasione rappresentano una testimonianza di altissimo valore per le aree interne soprattutto in quanto proveniente da chi, venendo da lontano ne ha saputo cogliere l’intima essenza”.

Il riconoscimento “Ambasciatore del Parco nel Mondo” viene attribuito dal Parco Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga,   a coloro che “tramite azioni, opere, professionalità, comportamenti hanno dimostrato di incarnare e poter trasmettere i valori ambientali, culturali e del patrimonio identitario dell’Area Protetta”.