MENU

14 settembre 2020

Climbing · Vertical · Europa

Pete Whittaker: prima free solo sulla falesia di Kjerag, in Norvegia

Pete Whittaker, Kjerag (Norvegia). Fonte: instagram

Il climber inglese ha scalato la Renshaw/Foulkes Route senza corda o protezioni, impiegando solo 2 ore e 25 minuti

Pete Whittaker ha annunciato di aver completato un progetto in free solo sulla ripida falesia di Kjerag a Rogaland, in Norvegia. Whittaker ha seguito la Renshaw/Foulkes Route, salendo senza corde per oltre 800 metri, superando le 20 lunghezze che gli hanno permesso di raggiungere la cima  in sole 2 ore e 25 minuti. La Renshaw / Foulkes Route è stata aperta per la prima volta da Adam Renshaw e Lyndsey Foulkes nel 1985.

La via è valutata  6+ nella scala di difficoltà norvegese, che si aggira intorno al grado 6b.

“Questa settimana, dopo un paio d’anni di attesa, ho finalmente trovato condizioni abbastanza buone per chiudere il mio progetto in free solo sul Kjerag”, ha scritto Whittaker su Instagram. “Non è facile trovare tutto insieme piccole cascate d’acqua, scioglimento della neve limitato, piccole infiltrazioni, bel tempo ed essere pronti a salire su questa montagna. Sicuramente è una falesia per la gente del posto!…. Sono soddisfatto della pazienza dimostrata e della capacità di salire la via giusta al momento giusto, e di farlo bene, in 2 ore e 25 minuti “.

Whittaker ha riferito al quotidiano norvegese Stavanger Aftenblad, che la parte più difficile della salita in free solo è stata ammettere a sè stesso che era tutto OK per iniziare ad arrampicare. Una volta in parete, si è sentito bene. Presto ha trovato roccia bagnata, ma le condizioni sono migliorate più in alto. Con sè aveva un telefono cellulare come unica “protezione”.

Kjerag, Norvegia. Fonte: Pete Whittaker/instagram