MENU

5 aprile 2017

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Ambiente e Territorio · Cultura · Trento Film Festival 2017 · Alpi Orientali · Aree Montane · Italia · Trentino Alto Adige · Festival ed Eventi Cinematografici

Il ricco programma del 65° Trento Film Festival, presentato a Milano

Milano. Presentazione programma 65° TFF, CAI centrale. Da sinistra: Torti, De Martin, Bisesti, Fant.

Tanti ospiti e grandi film per i 65 anni del Trento Film Festival. 118 proiezioni, 22 film in concorso, 110 eventi.

Si è svolta ieri a Milano, alle sede centrale del Club Alpino Italiano, la conferenza stampa di presentazione del ricco programma  di eventi del 65°  Trento Film Festival (27 aprile – 7 maggio 2017), che quest’anno  ha superato ogni aspettativa, raggiungendo il numero record di oltre 60o opere iscritte alla rassegna.

Selezionati 118 grandi film da 32 paesi diversi; 22 le pellicole in concorso, 15 lungometraggi documentari e 7 corti, di cui 19 anteprime italiane e 8 diretti da donne. Inseriti in calendario anche tantissimi appuntamenti: 110 eventi, tra serate alpinistiche, incontri, mostre e convegni.

Per i 65 anni del Festival, i temi principali saranno alpinismo, arrampicata, avventura e rapporto uomo-ambiente, inoltre  numerose iniziative ci permetteranno di  scoprire una terra dai paesaggi unici, nuova meta di turisti e viaggiatori, l’Islanda, paese ospite della kermesse.

Attesi tanti nomi di prestigio, tra cui Romano Prodi, Giuseppe De Rita, l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi, l’astronauta  e divulgatore scientifico Umberto Guidoni, il meteorologo Luca Lombroso, nomi celebri della letteratura, da Mauro Corona a Paolo Cognetti, da Franco Perlotto a Robert Peroni e volti noti del mondo dello spettacolo, come Fabio Volo e Teresa Mannino.
Tre straordinarie serate alpinistiche saranno condotte da Reinhold Messner, protagonista anche in veste di regista con l’anteprima italiana della versione cinematografia del suo flm “Still Alive – Dramma sul Monte Kenya,  mentre sarà il fenomeno ceco Adam Ondra a presentare la serata speciale dedicata all’arrampicata di ieri e di oggi, con ospite il climber-ballerino Antoine Le Menestrel, un omaggio al recente ingresso di questa disciplina sportiva ai   Giochi Olimpici.
Tra gli atleti presenti al Festival, anche la trail runner nepalese Mira Rai, ex bambina soldato, eletta avventuriera 2017 da National Geographic.

Il programma è stato illustrato dal presidente della rassegna, Roberto De Martin,  dalla direttrice Luana Bisesti e dal responsabile della programmazione cinematografica Sergio Fant. Sono intervenuti anche Vincenzo Torti, presidente generale del C.A.I. e il giornalista  Alessandro Filippini, curatore delle serate alpinistiche.

Durante la conferenza, Roberto De Martin ha ricordato un grande frequentatore del Trento Film Festival, Spiro Dalla Porta Xydias, Socio Onorario e Accademico del Club Alpino Italiano,  per trent’anni Presidente del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna, scomparso a gennaio.

In dettaglio:
01_Presentazione-programma-65-TFF-20171
02_Programma-cinematografico
03_Tutti-i-film-TFF-2017
04_Destinazione…-Islanda
05_Manifesto-ufficiale-2017
06_Tavola-rotonda-montagna-terapia
07_Eurorama
08_Incontri-sulleditoria-per-gli-autori
Comunicato_National-Geographic

 

Simonetta Quirtano