MENU

21 settembre 2020

Altri · Climbing · Freestyle e Freeride · Mountain Bike · Ski · Vertical

Il rider Matt Bolton condivide la roccia con un climber a Squamish

Matt Bolton scende da una lastra di roccia con la sa MTB mentre un climber sale. Foto: Clint Trahan e Travis Bothner

Bolton: “Era da un po’ che avevo questa idea folle,  volevo scendere da una lastra di roccia nello stesso momento in cui un climber stava salendo”

Squamish è famosa in tutto il mondo per le sue enormi lastre di granito. Prima per l’arrampicata, poi per la mountain bike, le placche di Squamish sono presenti in innumerevoli riviste e video. Il rider Matt Bolton ha permesso di unire entrambe le discipline sportive in un’unico scatto che sta rapidamente facendo il giro del web negli ambienti della mountain bike e dell’arrampicata.

Nelle foto, realizzate da Clint Trahan e Travis Bothner, Bolton scende da una parete rocciosa quasi verticale, contemporaneamente ad un climber che arrampica, parallelamente a lui.

Bolton non è estraneo alle lastre di Squamish, dove ha percorso alcune delle linee più difficili del Sea to Sky, ma condividere una via con un climber è diverso. La linea, che ha chiamato “Finger Biter”, è un’escalation di difficoltà e un’impresa impressionante.

“Cerco sempre di spingermi oltre i mei limiti nel trail building e il riding”, dice il freerider. “Ho effettuato discese su lastre di pendenza simili in passato, ma questa non ha avuto quasi nessun accesso….  “

“Era da un po’ che avevo questa idea folle,  volevo scendere da una lastra di roccia nello stesso momento in cui un climber stava salendo. Da un po’ cercavo il punto giusto e quando sono incappato in questa placca con i chiodi da arrampicata mi sono detto che era il momento – spiega Bolton sul suo instagram – Quando sono andato per la prima volta a pulire la linea con @jtiezy sono scivolato sul  muschio bagnato in alto e ho finito per cadere sul fondo. Per fortuna me la sono cavata con solo alcuni graffi e alcune unghie rotte”

Durante la discesa, la ruota posteriore della moto di Bolton risulta chiaramente sollevata da terra per la maggior parte della sezione superiore della placca. Una follia!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

THE FINGER BITER 💅🔥 I’ve had this crazy idea for a while that I wanted to ride down a rock slab at the same time a rock climber was ascending 🧗‍♂️ I’d been looking for the right spot for a while and when I stumbled across this slab with climbing anchors I knew it was time 👀 When I first went to clean the line with @jtiezy I slipped on some wet moss at the top and ended falling to the bottom 💀🤕 Luckily I escaped with just some scrapes and a few ripped off fingernails 😅🤞 Big thanks to @adamluu for coming climbing and watching me ride my bike off a cliff 🙏👀 Swipe 👈 for the sequence 🔥🔥 📸 – @ride_nf and @clinttrahan #ridenf #worklessridemore #oncoil #onpatrol #rideoneup

Un post condiviso da Matt Bolton (@matt_boltz) in data: