MENU

9 gennaio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Prima salita del “Sharphu II” (6.328 m) per Aivaras Sajus e Spencer Grey

Aivaras Sajus en la cumbre del Sharphu II. Arch. A.Sajus

Hanno impiegato sei giorni per scalare in stile alpino la parete Est di questa inviolata montagna del Nepal, aprendo a fine ottobre “Samsara”, una linea mista di grado ED2 (AI5, M6)

Aivaras Sajus e Spencer Grey, impegnati a fine ottobre nella zona del Kangchenjunga, sulla punta orientale del Nepal, si sono focalilzzati sul Sharphu II (6.328 m), una delle sei vette del gruppo di Sharphus.

Queste montagne, situate su un crinale che corre da nord a sud e si trovano ad ovest della città di Kambachen sono state riaperte alle scalate nel 2002 dal governo nepalese, dopo decenni di chiusura.

Sajus e Gray si sono avvicinati alla montagna lungo il sentiero che porta al campo base del Kangchenjunga, utilizzando cavalli e yak e hanno allestito il loro campo base a ovest del villaggio di Khambachen, ad un’altitudine di 4550 metri, in un pascolo per yak.

Durante la prima settimana, si sono dedicati ad acclimatarsi e  ad osservare il loro obiettivo: lo Sharphu II. Successivamente, hanno allestito un campo alto  a quota 5.600 m sotto la parete Est. Dopo aver dedicato un’altra giornata intera al loro acclimatamento hanno lanciato il loro attacco alla parete Est.

Aivaras Sajus y Spencer Gray sullo Sharphu II. Arch. A. Sajus

Durante la prima parte della scalata, hanno trovato roccia di qualità mediocre, alternata a ghiaccio nelle parti in ombra. Hanno affrontato terreno misto e superato un nevaio fino alla cresta sommitale, dove hanno trascorso una notte a -25 ° C,  con venti fino a 45 km/h.

Il 26 ottobre, dopo aver percorso un breve tratto innevato, hanno raggiunto i 6328 m della cima. Quindi, hanno effettuato la discesa dal versante Nord. Dopo aver trascorso un’altra notte sul ghiacciaio tra  Sharphu II e  Sharphu IV, sono rientrati al loro campo base, sei giorni dopo averlo lasciato.

Hanno battezzato la nuova via “Samsara” , stimandola di difficoltà ED2, con tratti fino a AI5 e M6.