MENU

7 novembre 2018

Ski · Ski Race e Nordic Ski · Ambiente e Territorio · Alpi Centrali · Aree Montane · Italia · Lombardia

Sci indoor: Skydome a Milano come a Dubai?

Rendering dello Skydome. Fonte: repubblica.it

La gigantesca pista da sci indoor progettata per il milanese potrebbe diventare realtà

Siete pronti ad accogliere Skydome, la prima pista da sci al coperto italiana, ispirata a quella di Dubai?

Dovrebbe sorgere ad Arese, a pochi passi da Milano, accanto a Il Centro, shopping center tra i più grandi d’Europa, nato sulle ceneri dell’ex Alfa Romeo.

Pare che dopo due anni di dubbi e trattative, la Regione e i sindaci dei comuni interessati, siano a buon punto per la riqualificazione dell’ultima fetta dismessa dell’immensa area ex-Alfa Romeo.

Rendering Skydome. Fonte: internet

Secondo quanto riportato sul quotidiano Il Giorno, il nuovo accordo di programma dovrebbe approdare nei consigli comunali di Arese, Lainate e Garbagnate entro aprile. Prima delle elezioni comunali a Lainate. “Questa accelerazione può avere un valore solo se significa portare tutte quelle risposte che i territori chiedono in termini di inquinamento, trasporto pubblico, di ricadute in termini di sviluppo per i Comuni e per il territorio – ha però chiarito la sindaca di Arese Michela Palestra – Senza questi elementi la fretta non è per noi accettabile”.

La pista da sci indoor sarà lunga 350 metri e larga 60, per 60 metri di dislivello, sempre innevata artificialmente sia in estate, sia in inverno, e completata da un hotel e un ristorante. Il tutto immerso nel verde, con vista sulle Alpi. Il progetto dello Skydome è stato proposto dal gruppo Finiper. La realizzazione del complesso, che occuperebbe circa 60mila metri quadrati, è curata dall’architetto Michele De Lucchi.

L’operazione in tutto varrebbe circa 50 milioni di euro, coperti da Snowworld, operatore nel campo degli sport invernali.