MENU

8 luglio 2019

Ambiente e Territorio · Alpi Occidentali · Aree Montane · Italia · Valle d'Aosta

Tragedia del Rutor: spuntano due gopro con video

Ghiacciaio del Rutor visto dal Mont Blanc du Tacul. Fonte: Wikimedia

Confermato il contatto in aria tra i due velivoli

Due gopro (videocamere ‘indossabili’) sepolte nella neve da oltre cinque mesi hanno ripreso la tragedia del Ghiacciaio del Rutor, dove il 25 gennaio sono morte sette persone nello scontro tra un aereo da turismo partito da Megève (Francia) e un elicottero dell’eliski con base a Courmayeur (Aosta). Le hanno trovate sul luogo dell’incidente le squadre di ricerca portate sul posto da un elicottero della guardia di finanza.

Secondo quanto si è appreso le riprese supportano – da due angolazioni diverse – la tesi degli investigatori: lo scontro è avvenuto in aria, in un luogo dove l’aereo francese non avrebbe dovuto trovarsi. Rinvenuto anche un taccuino del pilota dell’elicottero (morto anch’egli nello scontro) in cui aveva appuntato l’orario – le 14.18 – dell’ultima rotazione prima dell’incidente. Trovato anche un iPad, che però risulta rotto.

Sul posto il Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves, un forestale e i vigili del fuoco con drone e cercametalli.

Fonte