MENU

19 febbraio 2019

Ski · Ski Race e Nordic Ski · Ambiente e Territorio · Alpi Occidentali · Aree Montane · Italia · Valle d'Aosta

Tredicenne perde il controllo degli sci e muore a Cogne. Aperta inchiesta per omicidio colposo

Fonte: Ansa

La giovane francese è morta per i gravi traumi riportati durante una caduta mentre sciava

L’incidente si è verificato ieri verso le 16, sopra Sylvenoire. La ragazza francese è scomparsa all’improvviso mentre scendeva lungo la pista numero 2, una “rossa” di media difficoltà, senza che la sorella e il maestro di sci con cui stava facendo lezione se ne accorgessero.

La tredicenne è uscita fuoripista – secondo una prima ricostruzione dei fatti – finendo in una zona poco visibile. Arrivati in fondo, la sorella e il maestro l’hanno aspettata qualche minuto e poi hanno dato l’allarme. Il corpo della tredicenne è stato trovato dai ‘pisteurs’ di Cogne che hanno setacciato la pista e i dintorni fino ad avvistarla.

I genitori si trovavano in fondo alla pista.

La vittima indossava il casco e, in base ad una prima ricostruzione dei soccorritori, ha subito un violento trauma finendo contro un albero durante la caduta. La salma è stata trasportata nella camera mortuaria del cimitero di Cogne.

Le indagini sono condotte dalla guardia di finanza di Entreves (Courmayeur).

Si indaga per omicidio colposo

La procura di Aosta indaga per omicidio colposo in relazione alla morte della sciatrice tredicenne finita fuori pista ieri pomeriggio a Cogne e domani affiderà l’incarico per l’autopsia. Gli accertamenti spettano al Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves, che sta raccogliendo diverse testimonianze.

Originaria di Nantes (Francia) la giovane, che avrebbe compiuto 13 anni a marzo, da alcuni giorni era in vacanza ai piedi del Gran Paradiso con la famiglia.

Fonte