MENU

30 giugno 2014

Cult · in evidenza · Cult · experience · Giorgio Napolitano · MMM Messner Mountain Museum · onoreficienze · progetti museali · Reinhold Messner · Cultura

REINHOLD MESSNER "GRANDE UFFICIALE" per l'attività culturale

Reinhold Messner - fonte immagine: www.messner.mountain.museum.it

Reinhold Messner – fonte immagine: www.messner.mountain.museum.it

REINHOLD MESSNER GRANDE UFFICIALE PER L’ATTIVITA’ CULTURALE SVOLTA ATTRAVERSO LA CREAZIONE DEL MESSNER MOUNTAIN MUSEUM

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito l’onorificenza di Grande Ufficiale a Reinhold Messner. “Questo riconoscimento mi fa particolarmente piacere, perché lo ricevo per la mia attività culturale e non per quella alpinistica”, commenta il re degli ottomila.

Il 69enne altoatesino, il primo alpinista a scalare l’Everest senza ossigeno (1978) e anche il primo a raggiungere le vette di tutti i 14 Ottomila (1986), per le sue imprese aveva già ricevuto il titolo di Cavaliere dal presidente Sandro Pertini. Questa volta infatti non sono nuove avventure a motivare l’onorificenza, ma l’attività culturale svolta attraverso la creazione del  MMM (Messner Mountain Museum), circuito museale dedicato a tutti gli aspetti, non solo alpinistici, ma anche storici, sociali e religiosi, delle zone montuose della Terra.

MMM Dolomites - foto: Elettra Monico - fonte: www.messner.mountain.museum.it

MMM Dolomites – foto: Elettra Monico – fonte: www.messner.mountain.museum.it

Il museo si sviluppa in cinque sedi (Castel Firmiano, Castel Juval, Solda, Brunico e Monte Rite), alle quali si sta per aggiungere la sesta e ultima di Plan de Corones, che verrà inaugurata a settembre, proprio in occasione del 70/o compleanno dello stesso Messner.

“Ho dedicato – sottolinea Messner – gli ultimi 20 anni a questi progetti, riscontrando in Alto Adige all’inizio anche ostilità. Sono andato avanti e il risultato è davanti agli occhi di tutti”. Messner ribadisce di non sentire “nessun imbarazzo” a ricevere come sudtirolese di lingua tedesca questa onorificenza dallo Stato italiano. “Ho raggiunto un’età, nella quale ricevere o non ricevere un riconoscimento non fa nessuna differenza.
Questo mi permette però di apprezzare un’onorificenza importante come questa, non importa se arriva dall’Italia, dall’Austria o dalla Germania”. (Fonte: ANSA).

Tags: , , , , , ,