MENU

20 agosto 2011

Agenda · Mountain Guide · Mountain Park · mountain park agenda · Parchi del mondo · Trekking · trekking agenda · viaggi e spedizioni · Ama Dablam · Bhaktapur · cervino · Cho Oyu · Dingboche · Edmund Hillary · Everest · experience · Gianni Tamiozzo · Himalaya · Kangtega · Khumbila · Khumjung · Khunde · Kongde · Lhotse · Malan Viaggi · Monastero antico di Ghumela · Monastero di Pangboche · Namche Bazar · nepal · Nuptse · Parco Nazionale del Sagarmatha · Parnassius Apollo Club Trekking · Pumori · Regione del Khumbu · Sherpa · Solukhumbu · Thamserku · Trekking · Valle di Kathmandu · Hiking e Trekking · Walking · Parchi del mondo

SAGAMARTHA NATIONAL PARK – SOTTO L'OMBRA DELL'EVEREST Trekking dal 3 al 23 novembre 2011

L’itinerario si svolge nella Regione del Solukhumbu. Sebbene l’area sia turisticamente ben organizzata, il trekking non è facile ma impegnativo per l’altitudine.

Nel 1976, il governo nepalese, grazie ad Edmund Hillary, il primo a raggiungere la vetta e precursore della cultura himalaysta, istituì il Parco Nazionale del Sagarmatha.

La cuspide più alta del mondo è  una delle attrattive più significative, per gli esploratori, gli alpinisti, gli amanti dell’avventura e del trekking, ma i 1243 kmq delle più alte montagne della Terra: Lhotse, Nuptse, Cho Oyu, Pumori, Ama Dablam, Thamserku, Kongde e Kangtega, sono salvaguardati dall’Istituzione del Parco, la quale oltre a conservare gli aspetti paesaggistici, tutela i tesori culturali inestimabili e le tradizioni della famosa popolazione Sherpa.


Programma:
1°g. – Volo aereo internazionale dall’Italia.(Per il volo conviene già adesso consegnare in opzione il proprio
nominativo ai fini organizzativi; due mesi prima della partenza avverrà la formale definizione del viaggio .
2°g. – Arrivo a Kathmandu e traferimento Kathmandu in Thamel. Sistemazione presso il Malla Hotel, uno
degli alberghi migliori della capitale in posizione centrale alla città.
3°g. – Visita della Valle di Kathmandu e Patan al Museo d’Arte Antica e di Storia. Sistemazione Malla Hotel.
4°g. – Visita dellaValle di Kathmandu e organizzazione del trekking. Sistemazione Malla Hotel.

(14 giorni di trekking)
5°g. – Volo aereo a Lukla m. 2800. Inizio del trekking lungo la valle del Khumbu. Si prosegue a piedi su facile
sentiero, inizialmente in discesa per Grat m.2548 e poi fino a Phagding m.2653 e al Monastero antico di Ghumela. Sistemazione, cena e pernottamento tra le famiglie Sherpa del villaggio.

6°g. – Si prosegue per i villaggi di Modzo e Jorsale m.2805. Ingresso del Parco Nazionale di Sagarmatha. Si sale verso Namche Bazar m.3.440, il più importante villaggio Sherpa del parco.
Punto panoramico tra le montagne bianche di neve e ghiacciai: il Kongde m.6187, il Thambila m.5761, il
Kangtega m.6685 e il Khumbila m.5761. Quest’ultimo monte sacro è considerato il « Regno e la Casa
degli Dei guardiani della Regione del Khumbu. Si raggiunge nella valle di Bhote Koshi i villagi di Phurthe
e Thamo 3480. Sistemazione in uno dei lodge lungo la strada. (h.57). Sistemazione nei Lodge.

7°g. – Si prosegue per Thame per visitare il Monastero abbarbicato sotto una parete a m. 3800 (h.56).
Sistemazione nei Lodge.

8°g. – Si rientra per il medesimo percorso e da Phurthe, si sale ai villaggi tipici Sherpa di Khunde e Khumjung m. 3841,(h.5/6). Il percorso si conclude con la vista dell’Ama Dablam, simile al “nostro” Cervino.
Sistemazione in Lodge.

9°g. – Dal Villaggio di Khumjung si attraversa con una vista bellissima dell’Ama Dablam e della “Khumbu Valley”, raggiungendo il villaggio isolato di Phorthe m. 3810, imbocco della “Gokyo Valley”.
Sistemazione in Lodge.

10°g. Si prosegue in un sentiero in quota per raggiungere l’antico Monastero di Pangboche m.3978 (h.5/6).
Sistemazione in Lodge.

11°g. Dal fondo valle si raggiunge l’ altopiano e Dingboche m. 4256 (h.56). Sistemazione nei Lodge.

12°g. – Lungo i dossi morenici si sale a Lobuche m.4902 (h.56).
Sistemazione presso uno dei lodge della località di Lobuche.

13°g. – Salita a Kala Pattar m.5623, h.911). Punto di riferimento e di bellezza panoramica del “landscape”
dell’area del Nuptse e dell’Everest. Sia salita che discesa saranno lunghe, ma fatibili con un passo molto
controllato e lento. Poi conviene abbassarsi di quota fino a Duglha m.4600 o Phericle m. 4280.
Sistemazione in Lodge.

14°g. – Si prosegue lungo la valle fino al Monastero di Pengboche e a quello di Tengboche m.3872.
Sistemazione in uno dei Lodge (h. 67).

15°g. – Traversata fino a Namche Bazar, e visita al Centro del Parco, (h.56).
Sistemazione al Sangrilà Hotel o all’Himalaya Lodge Hillary.

16°g. – Al mattino visita a Namche Bazar e poi, discesa lungo il percorso di salita fino a Phagding e a Ghumela
( h.6 ). Sistemazione tra le famiglie Sherpa.

17°g. – Visita alla Scuola di Ghumela e rientro a Lukla ( h.34).
Sistemazione in Lodge a Lukla.

18°g. – Da Lukla volo di rientro a Kathmandu. Sistemazione al Malla Hotel.
( fine dei 14 giorni di trekking)

19°g. – Visita a Bhaktapur, la Città tutelata dall’Unesco. Sistemazione al Malla Hotel.

20°g.- Ultimo giorno a Kathmandu. Aereoporto e volo Internazionale di rientro in Italia.
21°g. – Arrivo in Italia.

Il soggiorno completo comprenderà:

1° * A Kathmandu la sistemazione alberghiera avverrà presso il Malla Hotel (5 Stelle): pernottamento (camere a due letti) e servizio con bagno, compresa la 1a colazione a buffet – Coloro che intendono ricevere una camera singola Euro 120). L’albergo è uno dei migliori della capitale ed è in un punto centrale. Per rendere interessanti le serate, le cene sono previste nei vari e tipici locali della capitale oppure i partecipanti sono liberi di scegliere ciò che ritengono più opportuno.

2° * Trasporti in loco bus o taxi da e per l’Aereoporto a Kathmandu 4 volte.

3° * Pacchetto “Trekking” e Staff 1415 giorni nell’area del ” Sagamartha National Park. Volo aereo per Lukla AR, permesso d’entrata al National Park, guide, portatori o trasporto bagagli con l’uso degli yak. Sistemazioni e vitto 3 pasti al giorno, nei vari lodge (bevande escluse, all’infuori del thè o caffè durante il trekking).

4° * Sono esclusi i pranzi, le cene a Kathmandu (euro 1012 circa), bevande ed extra. Permessi e biglietti d’accesso ai vari siti archeologici e religiosi (per un totale di euro 40 circa). Aumentando il numero dei partecipanti, la quota del soggiorno sarà soggetta in proporzione, a diminuire e secondo le esigenze dei partecipanti.
Note organizzative: Equipaggiamento, Prenotazione e Scheda d’iscrizione

Equipaggiamento: idoneo al trekking e per le alte quote. Giacca a vento imbottita di piumino, guanti, occhiali da sole, berretto di lana, foulare, maglione o “polar”, pantaloni termici o jeans, calza maglia e camicia di flanella. Sacco a pelo di piumino per le alte quote, consigliabile il “brembocelle”. Per le quote basse, maglietta e pantaloni leggeri (da evitare shorts o canottiere scollate e pantaloncini corti soprattutto alle donne è segno di scortesia per i nepalesi). Le calzature già rodate, possibilmente leggere, morbide, robuste e impermeabili + un paio di scarpe da ginnastica o di riposo. Borraccia o meglio un buon thermos. Torcia elettrica e pile di ricambio, candele fiammiferi. Sacchetto toilette (sapone, shampoo, spazzolino e dentifricio, tagliaunghie, specchietto, lamette e rasoio, kleenex carta e carta igienica, tampax, pettine, creme antisolare + asciugamano). Scatola da cucito, spille di sicurezza. Piccola farmacia personale: (cerotto a nastro, cerotti ansaplasto, analgesi, aspirina, cardiotonic, diamox e medicinali per prevenire qualsiasi forma di mal di montagna e antibiotico di base per le infezioni intestinali). Macchina fotografica (si consiglia una ogni due o tre partecipanti). Penna e piccolo quaderno per appunti. Un piccolo coltello da campeggio.
Conviene partire con un bagaglio razionale e standard di 15 Kg (non deve superare i 20 Kg), diviso in due parti: una prima parte in una sacca da viaggio dove sono posti i ricambi con luchettino e chiave; la seconda parte nello zaino da montagna con poche cose necessarie da usufruire durante le giornate e in questo caso lo si può considerare come bagaglio a mano nel volo aereo (compresi i documenti e oggetti personali). Non conviene portare molte cose o troppi ricambi. A Kathmandu c’è la possibilità di acquistarne compresi i sacchi a letto.
Formalità: Passaporto regolare per l’espatrio (validità 6 mesi). Per il Visto nepalese e per altri permessi portare quattro foto formato tessera. Certificato medico in carta semplice da esibire all’atto d’iscrizione ed inviare al più presto possibile la scheda allegata o fotocopia del passaporto con tutte le generalità, recapito telefonico ed e.mail o fax.
Valuta e cambio: la rupia è la moneta nepalese: 1 Euro 1 Us.$. = 951.05 rupie.
Le Banche di Kathmandu cambiano l’Euro.

Il viaggio è organizzato dalla Malan Viaggi, Parnassius Apollo Club Trekking Gianni Tamiozzo Guida Aigae – Agenva della Valle d’ Aosta. Collabora il Rotary Club di Thamel-Kathmandu, presso il Malla Hotel.

Per quote di partecipazione, altre informazioni e  prenotazioni: Gianni Tamiozzo (Guida AIGAE):
cell.3400021540, e-mail: parnassius@fastwebnet.it. Presso Malan Viaggi Operatour: Sig.ra Roberta – Asia, tel.  (0039) 011-5623841 ; e.mail: roberta@malan viaggi.it –  tommy@malanviaggi.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,