MENU

29 maggio 2018

Cultura · Saggistica

A cura di Annalisa Scapin e Anna Maria Cavallarin

Mario Rigoni Stern

Un uomo, tante storie, nessun confine

In occasione del decennale della morte di Mario Rigoni Stern, escono i contributi dei massimi studiosi dedicati al grande scrittore di Asiago

Nel maggio 2015, a seguito dell’intitolazione a Mario Rigoni Stern, l’Istituto d’Istruzione Superiore di Asiago ha avviato un ampio percorso di studi in onore e nel nome dello scrittore asiaghese. Sperimentazioni, collaborazioni, contributi critici hanno dato forma al progetto Mario Rigoni Stern: un uomo, tante storie, nessun confine.

Il convegno, realizzato a cura di Annalisa Scapin e Anna Maria Cavallarin (anche curatrici del libro), ha avviato nuovi dialoghi sull’opera e la figura dello scrittore, aperti a possibili sviluppi di ricerca, in prossimità di quello che sarebbe stato il suo novantasettesimo compleanno e a ridosso del decimo anniversario della morte.

Gli Atti rappresentano anche l’occasione di offrire al pubblico tre inediti: La natura nei miei libri, dattiloscritto di Rigoni Stern risalente al 1989, conservato a Vestone; la trascrizione di un’intervista allo scrittore condotta da Luca Mercalli per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana; infine il testo poetico Rap di Mariostern, composto per l’occasione dal Maestro Bepi De Marzi.

Mario Rigoni Stern

E’  stato uno dei più grandi scrittori del nostro Novecento: atipico e originale, non può essere inserito in alcuna corrente letteraria. Per lo stile nitido e per il forte codice di valori può essere accostato solo a Primo Levi e a Nuto Revelli.

Era nato ad Asiago il 1 novembre del 1921, pochi anni dopo la fine della Grande Guerra, che aveva lasciato distrutti gran parte dei paesi e dei boschi dell’Altipiano, ed è scomparso il 16 giugno del 2008.


Mario Rigoni Stern

Autore: A cura di Annalisa Scapin e Anna Maria Cavallarin

- Scarmagno (TO) - 2018

Pagine: 256

Prezzo di copertina: € 16


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: