MENU

16 settembre 2015

Ambiente e Territorio · anniversari · celebrazioni · Claudio Bassetti · commemorazioni · Dolomiti di Brenta · experience · I volti della Graffer · Mauro Loss · Mostre · Rifugio Graffer · SAT Trento · Scuola di alpinismo e scialpinismo Giorgio Graffer · Ambiente e Territorio

SCUOLA GIORGIO GRAFFER. 75 anni di montagna, 75 anni di passione

384px-immagine-da-Invito-ConferenzaStampa-75-anniScuolaGrafferLA SCUOLA DI ALPINISMO GIORGIO GRAFFER FESTEGGIA IL 75° ANNIVERSARIO DELLA SUA FONDAZIONE

Giovedì 17 settembre, alle ore 12, presso la Casa della SAT a Trento (via Manci 57), conferenza stampa per i 75 anni della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Giorgio Graffer  e anteprima della mostra “I volti della Graffer”.

Interverranno Claudio Bassetti, Presidente della SAT, e Mauro Loss, Direttore della Scuola Giorgio Graffer.

Il 27 settembre 2015 si festeggerà il 75° anniversario della fondazione della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo e allo stesso tempo si onorerà la memoria di Giorgio Graffer, a cui la scuola è intitolata.

LA COMMEMORAZIONE AL RIFUGIO GRAFFER, NELLE DOLOMITI DI BRENTA

Il programma prevede Domenica 27 settembre alle ore 14.00, presso il Rifugio Graffer, la commemorazione di Giorgio Graffer, l’intervento di Mauro Degasperi, un discorso del direttore della Graffer Mauro Loss e un buffet finale.

La tradizione delle scuole di alpinismo del CAI si afferma nel corso degli anni ‘30, con la scuola della Val Rosandra a Trieste, poi della Gervasutti a Torino e, per l’appunto, della Graffer a Trento. È l’unione delle forze di Sat, Sosat e Susat per fa nascere quella che a oggi è considerata nel mondo dell’alpinismo una punta di eccellenza nazionale, capace di rinnovarsi e innovarsi costantemente, pur mantenendo i suoi valori di fondo, quasi dimenticati ai giorni nostri. E cioè rispetto per la montagna, preservazione del territorio e tanta passione.

UN PO’ DI STORIA

L’attività della “Scuola di cultura alpinistica Giorgio Graffer” fu inaugurata con una conferenza tenuta a Trento dalla popolare guida delle Dolomiti Tita Piaz, in una sala della Tromba che traboccava di folla accorsa per sentire il “Diavolo delle Dolomiti”. Nell’estate 1941 fu organizzato un primo corso sempre nel Gruppo di Brenta al rifugio Tosa diretto da Bruno Detassis, con gli istruttori Sandro Disertori, Renzo Graffer, Vittorio Tranquillini, Cesare Scotoni.

LA SCUOLA GRAFFER, OGGI

La punta di diamante delle attività della Graffer sono i corsi, che si svolgono ogni anno da gennaio ad agosto. L’obiettivo è sempre e solo uno: trasmettere la passione per la montagna mantenendo uno standard di sicurezza senza precedenti né approssimazione. Uno dei principi fondamentale dei corsi è la decisione di privilegiare la qualità piuttosto che la quantità puntando sulla didattica e sulla sicurezza a tutto vantaggio degli allievi e del prestigio della Scuola. Non è un caso che molti degli allievi della Graffer abbiano intrapreso una carriera alpinistica di primo livello.

Ulteriori info

 

Tags: , , , , , , , , , , ,