MENU

20 novembre 2015

Cult · Bagnolo Piemonte · concerti · Cult · experience · I Polifonici del Marchesato · musica e montagna · Suoni dal Monviso · Cultura

SUONI DAL MONVISO. Ultimo concerto a Bagnolo (CN), domenica 29 novembre

Orchestra Fiati Valtellina. Fonte: Suoni del Monviso

Orchestra Fiati Valtellina. Fonte: Suoni del Monviso

SUONI DAL MONVISO: ULTIMO ATTO DOMENICA 29 NOVEMBRE A BAGNOLO PIEMONTE

La stagione 2015 del cartellone musicale Suoni dal Monvisogiunge all’ultimo atto. Domenica 29 novembre, presso la Chiesa Parrocchiale di Bagnolo Piemonte (CN), con inizio alle ore 15, si terrà l’ultimo concerto proposto dal gruppo corale saluzzese: I Polifonici del Marchesato.

L’11ª edizione di Suoni dal Monviso si concluderà con il concerto dell’Orchestra di Fiati della Valtellina, prestigioso gruppo strumentale composto da una cinquantina di elementi e diretto dal Maestro Lorenzo Della Fonte.

A chiudere Suoni dal Monviso sarà un concerto dal titolo “I Percorsi dell’acqua”, con un programma musicale che ottimamente si sposa con il territorio.

DETTAGLIO PROGRAMMA

L’Orchestra di Fiati valtellinese proporrà alcune delle più famose e belle musiche legate al tema dell’acqua, iniziando con la “Water music” di Haendel, offerta nel 1717 a re Giorgio I d’Inghilterra per un concerto sul Tamigi, dove orchestra e spettatori erano posizionati su chiatte nel fiume.
Seguiranno “La Moldava” di Smetana, poema sinfonico del 1847 che descrive il fiume che bagna Praga, e il celebre “Il bel Danubio blu” di Strauss, che ricrea le atmosfere della Vienna di fine Ottocento.
Roma sarà rappresentata dall’acqua delle sue celebri fontane (Valle Giulia, Tritone, Trevi e Villa Medici) nel brano “Fontane di Roma” di Respighi, mentre è un fiume di fantasia (quello che bagna l’immaginaria cittadina di Spoon River nelle poesie di Edgar Lee Masters) a trascinare il breve “Spoon River” di Percy Grainger.
L’acqua della Valtellina e dei Grigioni è all’origine del brano “Re Water Power” di Della Fonte, scritto su commissione di un produttore svizzero di energia idroelettrica, mentre l’elettrizzante “Niagara Falls” del contemporaneo Michael Daugherty – autore americano pluripremiato ed eseguito dalle migliori orchestre sinfoniche – concluderà in Canada l’affascinante percorso geografico, storico e musicale.

L’ingresso al concerto è libero.

Tags: , , , , , ,