MENU

19 giugno 2014

Alpinismo e Spedizioni · Ambiente e Territorio · Cult · Agostino Da Polenza · Alan Friedman · Alessandro Benetton · Alpinismo e Spedizioni · Andrea Vitali · Angela Staude Terzani · Antonio Monda · Courmayeur · Cult · Domenico De Masi · Domenico Quirico · experience · Festival delle nuove vie · Gian Battista Mantelli · giornalismo · Il Mulino di Amleto · imprenditoria · Liaison Editore · Lodovico Passerin d'Entrèves · Marco Albino Ferrari · Mattia Vezzola · Mirella Tenderini · Monte Bianco · Oscar Farinetti · Simone Moro · Stefano Benni · Tiziano Terzani · Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Ambiente e Territorio · Cultura

4° "FESTIVAL DELLE NUOVE VIE". Courmayeur (AO), 21-23 agosto 2014

Courmayeur (AO) - foto: Antonio Furingo

Courmayeur (AO) – foto: Antonio Furingo

FESTIVAL DELLE NUOVE VIE. I BIG DELLA LETTERATURA, DEL GIORNALISMO, DELL’IMPRENDITORIA E DELL’ALPINISMO AI PIEDI DEL MONTE BIANCO

Ritorna a Courmayeur (AO) in agosto, il “Festival delle Nuove Vie”, rassegna organizzata dalla casa editrice di Courmayeur Liaison e dall’associazione culturale torinese Il Mulino di Amleto. La quarta edizione di questa maratona letteraria e culturale è un evento caratterizzante dell’estate ai piedi del Monte Bianco: dal 21 al 23 agosto gli “esploratori del possibile” si alterneranno davanti al pubblico, condividendo punti di vista ed esperienze.

In attesa di poter incontrare i grandi nomi dell’edizione 2014, il pubblico potrà scoprire un’anteprima dell’atmosfera che si respirerà durante la rassegna, con gli ospiti del Preview Festival, il manager Alessandro Benetton, figlio del fondatore della Benetton Group, per due anni presidente dell’azienda di famiglia, e attuale presidente di “21 Investimenti” (sabato 12 luglio, ore 18, al Jardin de l’Ange), lo scrittore Andrea Vitali, narratore apprezzatissimo da pubblico e critica, che presenterà il suo ultimo libro, “Quattro sberle benedette” (mercoledì 30 luglio, ore 18, al Jardin de l’Ange), e Marco Albino Ferrari, direttore di Meridiani Montagne e autore di “Le prime albe del mondo”.

IL PROGRAMMA

Il programma del Festival delle Nuove Vie propone ogni giorno quattro incontri.
Giovedì 21 agosto la rassegna si aprirà con Alan Friedman, che presenterà il suo ultimo libro “Ammazziamo il gattopardo” una panoramica su oltre 30 anni di politica italiana (h 11, Jardin de l’Ange). Seguirà l’incontro con Antonio Monda, una delle personalità più importanti della vita intellettuale newyorkese, che evocherà il suo nuovo libro “La casa sulla roccia” (h 17, Hotel Royal). Il terzo appuntamento del giorno è con Stefano Benni, autore dalla creatività debordante, che presenterà “Pantera”, la sua ultima fatica. Chiude la prima giornata

Simone Moro - foto: Lanzeri

Simone Moro – foto: Lanzeri

l’alpinista Simone Moro, capace narratore, che racconterà vent’anni di esplorazioni estreme in Himalaya, protagoniste del suo “Everest. In vetta a un sogno” (h 21, Jardin de l’Ange).

Venerdì 22 agosto, spazio alla dimensione del viaggio, con Angela Staude Terzani, che dialogando con Elena Valdini presenterà le ultime testimonianze dell’indimenticato compagno di vita, il giornalista e scrittore Tiziano Terzani, raccontate in “Un’idea di destino. Diari di una vita straordinaria” (h 11, Jardin de l’Ange).
Nel pomeriggio, il pubblico potrà scoprire la storia di uno dei marchi più prestigiosi della cioccolateria italiana, Venchi, raccontata dal manager Gian Battista Mantelli. Seguirà una gradita degustazione di cioccolato (h 17.00, Hotel Royal). Si cambierà registro con il giornalista Domenico Quirico, reporter e inviato di guerra, che ripercorrerà la sua difficile esperienza assieme a Lodovico Passerin d’Entrèves, presidente del Comitato scientifico della Fondazione Courmayeur, presentando “Il paese del male. 152 giorni in ostaggio in Siria” (h 18, Jardin de l’Ange). Sul palco, in serata, salirà anche uno dei fenomeni musicali del momento, il cantautore Zibba, fresco vincitore dei premi della critica e della sala stampa della Sezione Nuove Proposte a Sanremo (h 21, Jardin de l’Ange).

Stefano Benni - fonte immagine: press Courmayeur

Stefano Benni – fonte immagine: press Courmayeur

Sabato 23 agosto, spazio all’inventore di Eataly in persona, Oscar Farinetti, che spiegherà come ha dato vita a un nuovo simbolo del miglior Made in Italy (h 11, Jardin de l’Ange). Chiuderà l’appuntamento una degustazione dei vini Les Crêtes di Aymavilles. Più tardi, il sociologo Domenico De Masi, presenterà, incalzato dalle domande di Severino Salvemini, il suo “Mappa Mundi”, una panoramica di quindici diversi modelli di società umane che può aiutare ad affrontare le sfide di oggi (h 17, Hotel Royal). Successivamente, Mattia Vezzola, enologo dell’anno secondo gli Oscar del vino, racconterà la sua avventura imprenditoriale con i vini Bellavista (Franciacorta), che al termine dell’appuntamento saranno offerti come degustazione (h 18, Jardin de l’Ange). Spetterà ad Agostino Da Polenza, alpinista, manager e attuale presidente del Comitato Ev K2 Cnr, chiudere il sipario sulla manifestazione. Da Polenza parlerà, assieme alla scrittrice e ‘biografa di esploratori’ Mirella Tenderini, delle grandi imprese sul K2, raccolte nel suo libro “Tutti gli uomini del K2” (h 21, Jardin de l’Ange).

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,