MENU

18 luglio 2019

Running · Ski · Ski Race e Nordic Ski · Sky Running · Polartec · Products & Corporate News

The Legend Sky race, la storia degli uomini volanti… dove tutto ebbe inizio!

 

La storia dello Sky running è legata a Crazy “The original” fin dal principio. Un vento ha attraversato le montagne negli ultimi 30 anni, portando con sé innovazione, emozioni e record. Si chiama Sky running.

Lo Sky running è differente sia dalla corsa in montagna che dal Trail, è un insieme di performance e tecnica, è salire e scendere le montagne in velocità. Le oggettive difficoltà tecniche, invece che un ostacolo si trasformano in sfida, una sfida che va gestita con grande competenza e preparazione atletica.

La storia degli sky runner, anche se relativamente recente è appassionante. Le prime Sky race sono state pensate all’inizio degli anni ’90 del secolo scorso, pochi atleti di altissimo livello hanno pensato di salire e scendere più velocemente possibile le montagne simbolo, partendo ovviamente dalle Alpi. La storia dello Sky running è la storia di un sognatore, Marino Giacometti che pensò che l’uomo potesse volare sulle montagne. Gli uomini che volano, gli Sky runner nacquero qui, la loro non è una leggenda, ma una storia.

Il primo, “THE LEGEND” è stato FABIO MERALDI che nel 1993, come Icaro fu il primo uomo che volò sulle cime. Qualcuno però doveva creare le loro ali, CRAZY FU LA PRIMA, L’ORIGINALE. Creare le ali a quegli eroi per farli volare è stato fin dall’inizio l’obiettivo di Crazy. Il 4 luglio 1993, ad Alagna (VC) si scrive la storia dello Sky running.
La sfida è correre da Alagna fino alla vetta del Monte Rosa, raggiungendo la Capanna Regina Margherita; gli atleti, i primi corridori del cielo, toccano quota di 4554 mt. percorrendo 35 km e 7000 metri di dislivello in salita e discesa tutto d’un fiato.
Fabio Meraldi in 4 ore e 24’ vince la gara e segna un record che resiste ancora oggi, un record che è stato solo l’inizio della sua leggenda.
Lo stesso anno a Corteno Golgi, (BS) un gruppo di amici si trovano per ricordare uno di loro, Davide, recentemente scomparso, nasce così davanti a un focolare il sogno di unire con un ardito sentiero i monti di Santicolo (BS) un piccolo paese dell’alta Valle Camonica.
Il 3 luglio 1994, il sentiero viene inaugurato da ADRIANO SALVADORI, forte runner e sci alpinista “local” che lo chiude in 4h27’59’’, la storia ha inizio. Monterosa Sky Marathon e Sky Marathon 4 luglio segnano l’inizio di una nuova avventura, uno sport antico che si
rinnova, entusiasma e fa volare la fantasia.

CRAZY LA PRIMA NEL MONDO SKY:
È il 1995 quando Valeria Colturi titolare di Crazy, allora piccola azienda artigiana di Bormio, si appassiona a questo sport. Dopo aver dato una svolta al modo di vestirsi per le competizioni di sci alpinismo, inventando la famosa “tutina”, crede in questo nuovo modo di affrontare la montagna, e crea i primi capi di abbigliamento dedicati ad esso. Anche lei, per prima, ha osato, sognato e vestito i corridori del cielo.

L’EVOLUZIONE CON POLARTEC:
Crazy da allora, crea il “fit” perfetto per gli Sky runner; prima la passione, oggi con Polartec si raggiunge la perfezione. L’evoluzione di quella prima collezione si chiama “The Legend”, una linea studiata a quattro mani con Fabio Meraldi, perfetta per lo Sky e il Trail con l’utilizzo dei tessuti di Polartec. L’obiettivo del progetto “The Legend” è quello di sensibilizzare la sicurezza e puntare al confort. La collezione perfetta è quindi un connubio di scelte tecniche di altissimo livello, partendo dalle origini, passando per i tessuti e attraverso le più dettagliate soluzioni tecniche. In più l’ingrediente segreto: Lo slip internamente è diviso in due per separare e sostenere lo scroto. Le alte temperature, e le vibrazioni, sono tra le cause che possono provocare il Varicocele, salute e confort.

THE LEGEND, LA COLLEZIONE
La collezione The Legend è l’abbigliamento definitivo per lo Sky runner. Short con pantaloncino interno contenitivo, t-shirt, giacca impermeabile, cappellino. La collezione, progettata da Valeria Colturi, titolare di Crazy e Fabio Meraldi punta a creare il prodotto di livello più alto possibile, senza compromessi, con le tecnologie e soluzioni più sofisticate. I capi saranno prodotti in edizione limitata, solo 200 pezzi tutti numerati. Lunedi’ 1 luglio 2019, presso lo stand Crazy di Outdoor by Ispo e’ stata presentata la collezione The Legend 2020, queste le caratteristiche tecniche dello short e della t-shirt.
I pantaloncini sono alleggeriti e ventilati con microfori tagliati a laser nei punti strategici, per migliorare la ventilazione. La costruzione dello slip integrato è uno degli aspetti più importanti per il comfort degli atleti, è leggero, fresco e sostenitivo.
La vita è progettata per essere leggera, sorreggere il pantaloncino anche se bagnato ed è diviso in più tasche per trasportare gli oggetti durante le gare. All’interno del pantaloncino, sulle cosce un dettaglio unico, l’inserimento di un print in silicone per permettere agli atleti di aiutarsi appoggiando le mani sulle gambe nelle salite ripide.
Sulla t-shirt lo stesso print è posizionato sulle spalle per tenere fermo lo zaino, due taschine a petto con fischietto per la sicurezza, buchi a laser come nel pantalone per migliorare la ventilazione. La forma della schiena è disegnata per seguire la forma dello zaino. Anche nella maglietta sono inserite lateralmente due tasche con grip in silicone per trasportare oggetti.

CRAZY E POLARTEC PRESENTANO LE DUE GARE LEGGENDARIE
Le due gare più antiche della storia dello Sky running , sono oggi unite da un unico denominatore, Crazy e Polartec hanno creato due capi tecnici per tutti i partecipanti. Crazy presenta due capi che verranno regalati ai corridori del cielo che saranno al via delle due gare “THE
LEGEND” dello Sky running, la Monterosa Sky race e la Sky Marathon 4 luglio. Le pull sono state disegnate da VALERIA COLTURI DI CRAZY e realizzati in tessuto POWER-GRID DI POLARTEC, un tessuto dalla grande capacità di termoregolazione. Tutti i concorrenti che parteciperanno alla SKY MARATHON 4 LUGLIO riceveranno la Pull Flash, necessaria per affrontare gli sbalzi termici tipici della quota. La Pull Direct invece è il gadget destinato ai concorrenti della MONTEROSA SKY MARATHON, una maglia con cappuccio regolabile. Studiata per l’allenamento, un vero capo Active dalla grande versatilità.

INFO: Polartec
Crazy Idea

Comments are closed.