MENU

17 febbraio 2015

Freeride & Freestyle · action · Alagna · camp di freeride · Champoluc · freeride · freeski · Freeskischool · freestyle · fuoripista · Gressoney Saint Jean · Guide alpine · Matteo Boffi · rifugio Oreste Huette · Valle D'Aosta · Freestyle e Freeride · Ski

FREERIDE. Camp a Gressoney Saint Jean (AO), 28 febbraio-1° marzo 2015

Freeride session con la Freeskischool a Gressoney

Freeride session con la Freeskischool a Gressoney

Freeskischool, organizza a fine febbraio, un camp dedicato al Freeride su 180 km di piste in Val d’Aosta. Il weekend, dal 28 febbraio al 1° marzo, è aperto a tutti i livelli.

Due giorni di Freeski applicato al fuori pista e freeride, canalini sicuri e freestyle in neve fresca tra le montagne insieme ai coach e alla guida alpina locale, Matteo Boffi, con cui sarà approffondito l’utilizzo di pala, arva e sonda per vivere la montagna in completa sicurezza.

Il ritrovo è fissato alle ore 18 presso il parcheggio di Gressoney Saint Jean (AO) dove ad aspettare il gruppo ci sarà il gatto delle nevi che porterà tutti al rifugio Oreste Huette a 2600 metri; li i partecipanti soggiorneranno per due notti.

“Il Freeride non è altro che l’evoluzione naturale dello sci
– ha commentato Federico De Albertis, tra i fondatori della Freeskischool – In Italia grandi nomi dello sci italiano come Markus Eder e Silvia Moser stanno facendo vedere le loro capacità a livello internazionale e noi vogliamo riportare un po della nostra esperienza a diposizione di tutti”.

Le giornate si alterneranno tra Gressoney, Alagna e Champoluc con itinerari sicuri studiati insieme alla guida. Alla chiusura delle piste seguirà, per chi vorrà, una session di salti al tramonto fuori dallo Chalet.

“La nostra mission è quelle di far scoprire le potenzialità di questo sport ai giovani, in sicurezza e facendoli divertire proprio quanto ci divertiamo noi
– commentano i coach di Freeskischool – Non è un’alternativa allo sci agonistico, ma anzi un’attività propedeutica per migliorare le percezioni e la conoscenza del proprio corpo sopra gli sci, e di questo scuola di pensiero i testimonial mondiali son Ted Ligety e Herman Mayer.”

Tags: , , , , , , , , , , , , ,