MENU

19 ottobre 2019

Senza categoria

Helter Skelter

Charles Manson aveva in testa “Helter Skelter”, il celebre brano dei Beatles, quando nel 1969 compì il massacro di Bel Air. “Helter Skelter” significa “confusione disordinata” ma è così chiamato anche lo scivolo elicoidale che un tempo si trovava in certi “luna park”.  Nel 1989,  non ricordo se avevo in testa i Beatles quando arrivai alla base della breve ma pronunciata fessura di “Helter Skelter”, o se i due voli prima di uscire sul pulpito, avvitandomi su me stesso, mi diedero l’impressione di trovarmi in un vorticoso scivolo di un luna park. Avevo solo due “eccentrici”  e un chiodo, che piantai giusto in tempo poco prima di essere risucchiato dalla gravità. Tutto sommato la difficoltà era concentrata in un breve tratto e così, alla fine, gradai il tutto 6b+. In quell’epoca avevamo la tendenza a valutare in quel modo tutto ciò che ci impegnava particolarmente, e riservavamo i gradi “7” solo al nostro limite estremo. Un paio di anni fa ho attrezzato la linea con i fix,dopo decenni di oblio, ripetendola e assegnando un solido 7a. Poi, mi sono talvolta divertito a salirla in solitaria, ricorrendo con questa tecnica necessariamente alla staffa, per ribaltarmi su quel pulpito alla fine della fessura strapiombante. Oggi l’ho finalmente salita da solo e in arrampicata libera. La giornata teneva, le braccia pure ed ho così continuato lungo altri tiri sempre di mia creazione, fino in cima alla struttura, riuscendo ancora a superare a vista un passaggio piuttosto ostico. Anche su questo passo, a riprova che i gradi sono relativi, ho visto spesso dei “fortissimi” piombare di sotto. Certo, nell’era del 9c tutto ciò può far sorridere, soprattutto coloro che vedono l’arrampicata uno “sport” impostato sul grado, e che non hanno in testa null’altro. Per me la scalata rimane sempre un “viaggio” dove la meta non conta un accidenti, che sia una catena o la cima di una montagna. E’ un magnifico e anarchico “casino” che in questi ultimi anni mi piace vivere un po’ per i fatti miei. Poi guarda caso, una volta in cima oggi ho pensato che siamo nel 2019. I tre 9 “ritornano” (1969, 1989…).”Helter Skelter”?