MENU

29 novembre 2013

Ambiente e Territorio · Chef e Gourmet · Festival ed eventi enogastronomici · Mountain Taste · Prodotti tipici · Regioni · Valle d'Aosta · Ambiente e Territorio · Chaumière · chef stellati · Courmayeur · cucina d'autore · cucina in alta quota · cucina molecolare · enogastronomia · experience · gourmet · gourmet d'alta quota · Heston Blumenthal · Maison Vieille · Marcus Wareing · prodotti tipici · Sat Bains · Valle D'Aosta · Ambiente e Territorio · Italia · Valle d'Aosta · Chef · Eventi Enogastronomici · Prodotti Tipici

HESTON BLUMENTHAL A COURMAYEUR. Il più grande chef inglese ai piedi del Bianco

Heston Blumenthal a Courmayeur

Dopo aver conquistato 6 stelle Michelin e riconoscimenti in tutto il mondo, Heston Blumenthal lancia una nuova sfida. Il più grande chef britannico ha scelto il “Bianco italiano” per un esperimento innovativo. Dal 2 al 5 febbraio, ai piedi del Monte Bianco, Blumenthal trasformerà i migliori locali di Courmayeur (AO) in altrettanti templi della cucina, reinventando e personalizzando le ricette e i sapori del territorio. Accanto a lui, i pluristellati chef Sat Bains e Marcus Wareing.

Un concept gastronomico inedito, che propone un viaggio avventuroso tra ristoranti d’alta quota, ottimi vini, sapori genuini e appassionanti discese nella neve.

Heston Blumenthal

Heston Blumenthal non ha bisogno di presentazioni: per lui parlano le 6 stelle Michelin e i tanti riconoscimenti internazionali. Il più grande chef inglese, pioniere della cucina molecolare, si sta facendo portavoce di un nuovo concept gastronomico, lanciando la sua personale rivoluzione copernicana: eccezionalmente non sarà più il cliente a tentare di entrare – previa una lista di attesa chilometrica – in uno dei templi mondiali della cucina. Al contrario, è il grande chef che si “delocalizza”. Abbandona
momentaneamente il suo ristorante per andare alla ricerca di idee e di stimoli nuovi, da scoprire assieme alla clientela.

Autodidatta di genio, dal 2004 Blumenthal ha dato il via ad una sua personale rivoluzione nel mondo della gastronomia. In meno di 10 anni ha conquistato 6 stelle Michelin, 3 delle quali sono state assegnate al suo fiore all’occhiello The Fat Duck, che ha fin dalla nascita un posto d’onore nella top ten dei World’s 50 Best Restaurants della S. Pellegrino. I suoi programmi dedicati alla cucina hanno rapito milioni di inglesi davanti al piccolo schermo, e gli hanno valso una nomination ai Bafta. Chef del decennio secondo The Guardian Observer Food Monthly, è diventato Ufficiale dell’Impero Britannico per i servizi resi alla gastronomia
made in Britain. Nella sua carriera Heston Blumenthal si è sempre contraddistinto come sperimentatore, soprattutto nel campo della cucina molecolare, ma ha saputo altrettanto bene reinventare i piatti tradizionali, accompagnando i suoi ospiti in un viaggio gastronomico che sconvolge i sensi.

 Mountain Gourmet Ski Experience


Per quattro giorni il grande chef britannico inviterà ad assaporare l’inedito abbinamento tra la cucina valdostana e l’estro creativo di due tra i migliori chef internazionali, Sat Bains e Marcus Wareing, che da alcuni anni “collezionano” letteralmente stelle Michelin e premi come i Cinque Nastri AA.

Ambasciatori del gusto valdostano saranno invece due celebrati ristoranti gourmet d’alta quota, la Chaumière e la Maison Vieille, che apriranno le loro porte ai due chef inglesi: da questo incontro nasceranno pranzi e cene inediti e creativi.

Blumenthal, Sat Bains e Marcus Wareing si dedicheranno infatti alla scoperta e alla rielaborazione della tradizione gastronomica locale, reinterpretando i piatti, le ricette, i sapori del territorio, e deliziando gli ospiti con i loro manicaretti.

Regine della tavola, saranno le tipicità gastronomiche, ovviamente, i formaggi – la Fontina su tutti – i grandi salumi, come il lardo d’Arnad e il prosciutto di Bosses, il pane di segale, la selvaggina, che racchiudono in sé un patrimonio di sapore. A partire da questi semplici ma straordinari prodotti Marcus Wareing e Sat Bains, creeranno dei menu esaltando appieno il potenziale della cucina locale.

Ulteriori info

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,