MENU

23 ottobre 2013

Alpinismo e Spedizioni · Eider · action · Alpinismo e Spedizioni · discese con gli sci · Edmond Joyeusaz · Eider · Federico Colli · ice fall · Lhotse · Lhotse Ski Challenge · Sherpa · Spedizioni · Alpinismo e Spedizioni · Vertical

LHOTSE SKI CHALLENGE, la spedizione sospesa per il maltempo

Lhotse Ski Challenge. L’impresa alpinistica sul Lhotse è giunta al termine.

Avevano a disposizione ancora qualche giorno di permesso per salire il Lhotse e tentare la salita e la discesa, ma viste le condizioni della montagna e le previsioni pessime, la guida alpina Edmond Joyeusaz insieme a Federico Colli hanno deciso di sospendere la spedizioneLhotse Ski Challenge per motivi di sicurezza.

Breve cronaca: i problemi con gli Sherpa

Neve fonda e vento hanno condizionato fortemente la faticosissima progressione degli alpinisti della spedizione “Lhotse Ski Challenge”. Nei primi giorni sono riusciti ad “aprire” il passaggio nell’ice fall in stile alpino, un’impresa mai riuscita negli ultimi venti anni, un risultato che li ha resi particolarmente orgogliosi.

Oltre al tempo sfavorevole, i grossi problemi li hanno incontrati con gli sherpa. Ben quattro sherpa avevano accettato il lavoro, ma si sono poi tirati indietro, spaventati dal labirinto di crepacci e seracchi. Alla fine sono riusciti a trovare due sherpa disponibili che, complici le scale e le corde piazzate dai coreani, hanno accettato di salire con loro, anche se il grosso del lavoro ormai lo avevano già fatto Edmond e Federico portando in alto tutto il necessario per i campi alti.

La discesa dell’Ice Fall

Gli alpinisti hanno fatto il possibile, di più non era accettabile, i pericoli di valanghe era troppo evidenti. L’alpinismo è un’attività che di per sé accetta un certo rischio, i pericoli oggettivi fanno parte del gioco, ma c’è un limite oltre il quale non si deve andare, la ragione deve prevalere sull’ambizione, perché la vita è un bene prezioso.

Prima di andare via però sono riusciti a sciare, lo scopo della spedizione era proprio questo. Federico ha realizzato una bellissima discesa nell’ice fall, la seconda dopo il maestro di sci sloveno Davo Karnicar che nel 2000 scese per primo dalla cima dell’Everest.

“Lhotse Ski Challenge”: esperienza fantastica

Nonostante l’obiettivo finale non sia stato raggiunto, l’esperienza ventennale di Edmond in questo tipo di progetti, unita alla forza fisica e alla freschezza atletica di Federico hanno reso questa esperienza comunque fantastica. Un vero team affiatato e determinato, in sintonia fin dall’inizio.

In questi due lunghi mesi di permanenza in alta quota Eider ha fornito l’equipaggiamento tecnico che ha consentito di affrontare la neve, il vento e il freddo che sono stati davvero intensissimi.

Per informazioni:
www.lhotseskichallenge.com
www.lhotseskichallenge.com/blog

Tags: , , , , , , , , , ,