MENU

2 novembre 2011

Ambiente e Territorio · Insight · AmAMont · Comune di Ormea · Cultura delle Alpi · Dislivelli · ecologia · experience · Facoltà di Agraria · Grugliasco · istruzione · Master in Scienze e Cultura della Montagna · Mountain Partnership Secretariat · Museo dell'agricoltura del Piemonte · NatRisk · ProMont · SoZooAlp · Torino · UNCEM · Universita’ di Torino · Ambiente e Territorio · Insight

MASTER PROMONT – SCIENZE E CULTURA DELLA MONTAGNA Aperte fino al 2 dicembre le preiscrizioni

Saranno aperte sino al 2 dicembre 2011 le preiscrizioni al Master in Scienze e Cultura della Montagna (ProMont) proposto dall’Università di Torino. Si tratta di un progetto dal carattere interdisciplinare e fortemente innovativo che scaturisce dalla collaborazione tra le Facoltà di Agraria e di Lettere e Filosofia. Il Master ha l’obiettivo di far riconoscere componenti diversificate del patrimonio montano per organizzare e gestire iniziative di valorizzazione e sviluppo per enti locali, consorzi e cooperative, società di gestione e di promozione turistica. Le competenze formate andranno dal patrimonio storico-culturale a quello agrario-paesistico-ambientale.

Al progetto partecipano il Centro Interdipartimentale NatRisk, la Scuola Forestale e il Comune di Ormea, la FAO con il Mountain Partnership Secretariat, l’Uncem (Unione Nazionale Comuni Comunità ed Enti Montani) e alcune associazioni: SoZooAlp (Società per lo Studio e la Valorizzazione dei Sistemi zootecnici alpini), AmAMont (Associazione internazionale interessata ai temi di valorizzazione dell’agricoltura di montagna), il Museo dell’agricoltura del Piemonte e Dislivelli.

Il master si propone di formare competenze progettuali che consentano di riconoscere e valorizzare componenti diversificate del patrimonio montano attraverso capacità organizzative e gestionali legate a iniziative di sviluppo. Si intende offrire nuove possibilità di occupazione attraverso la trasformazione in opportunità delle diverse componenti del territorio alpino (climatiche, ambientali, agrarie, pastorali, zootecniche, forestali, antropologiche, sociologiche, linguistiche, etc.), lo studio di itinerari inediti, l’illustrazione di siti interessanti e meno noti, l’ideazione di nuove forme museali ed ecomuseali e di turismo informato, consapevole ed eco-sostenibile, adeguate al mutare degli interessi e dell’evoluzione socioculturale della popolazione.

Il master prevede la ripartizione delle attività formative in due periodi di circa cinque settimane ciascuno: il primo tra febbraio e marzo 2012,presso la sede della Facoltà di Agraria di Torino a Grugliasco, il secondo, tra maggio e giugno 2012, presso la sede di Ormea. Esso includerà diversi ambiti: le produzioni (agricoltura, pastoralismo e zootecnia montana), le problematiche ecologiche ed energetiche (ecologia montana, filiere acqua/legno-energia), i sistemi economico-politici montani e il diritto amministrativo, l’analisi e valutazione delle risorse ambientali montane e il marketing del turismo, l’area culturale (antropologia, etnografia, sociologia, sociolinguistica e dialettologia montana), l’area artistica (archeologia, storia, arte, musica) e la sicurezza (rischi geo-climatologici, percezione e prevenzione dei rischi naturali), l’architettura alpina, la paesaggistica, la cartografia e il telerilevamento.

L’obiettivo complessivo sarà fornire competenze conoscitive aggiornate per la gestione della complessità della montagna attraverso un approccio multidisciplinare orientato alla valorizzazione delle risorse in un quadro di sostenibilità delle componenti sociale, ambientale ed economica.

Scarica la locandina del master ProMont >

Nuove informazioni sul master sono sulla pagina web del corso di laurea interfacoltà di Scienze e Cultura delle Alpi
agraria.campusnet.unito.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,