MENU

15 marzo 2013

Ospitalità · Parco Nazionale · Pescasseroli

Quando si va al sud si piange due volte. Quando si arriva. E quando si riparte.

-Pesca cosa?-

-Ma come Pesca cosa?-

A dirla tutta, la voglia di partire era davvero poca.
Perché mi aspettava un fine settimana pieno di lavoro. Di chilometri. Di fatica.
Ed era inutile anche solo pensare –come me ne starei volentieri sul divano di casa mia
perchè quando il dovere chiama…
Ed allora preparo la valigia,
roba pesante perchè anche se è Sud lì fa freddo,
e salgo in macchina.
Destinazione Pescasseroli.
624 km.
5 ore e 52 minuti.
Condizioni meteo variabili.

Start alla macchina. Play alla musica.
Bologna. E non passa.
Rimini. E non passa.
Ancona. E non passa.
Pescara. E poi…
E poi mi si spalanca un mondo.
Fatto di piccoli paesi.
Pratola Peligna. Pescina. Gioia dei Marsi.
Fatto di grandi paesaggi.

Di montagne incantevoli.

Di animali ritrovati.

E arrivo nella capitale storica del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
In una conca meravigliosa all’ingresso dell’Alta Valle del Sangro.
A 1167 metri.

Pescasseroli.
Silenzio. Libertà. Pace. (Dentro e fuori).

Ad accogliermi dolci fiocchi di neve.
Ed un albergo delizioso, il Villino Quintilliani.
Un edificio in stile liberty (completamente ristrutturato) risalente ai primi anni del ‘900.

Entro e mi sento subito a casa.
Colori tenui, divani soffici, camino acceso.
Vengo accolta con grande calore.
Ed allora ecco che quel pensiero iniziale
come me ne starei volentieri sul divano di casa mia
si dissolve immediatamente.

Raggiungo la mia camera (che bella!!!), appoggio i bagagli e, pur con la certezza di essere qui per lavoro, mi sembra di stare in vacanza.
Sarà per la vista, sarà per l’albergo, sarà per la piacevolezza dei proprietari, sarà… che l’occhio mi cade sull’orologio.
Il tempo é volato.
È già ora di cena.

Scendo e anche la zona ristorante é molto accogliente. E raffinata. Di una raffinatezza sobria.
Come il cibo. Piatti della tradizione. Cucinati ad arte.
A tavola, con i colleghi, inizia una piacevolissima chiacchierata.
Parliamo tanto. Mescolando argomenti importanti a discorsi leggeri.
E poi, credo quasi comtemporaneamente, tutti e tre (un milanese, un comasco ed una veronese) arriviamo ad un pensiero comune
Quando si va al sud si piange due volte. Quando si arriva. E quando si riparte.

\”quando si va al sud si piange 2 volte su YouTube\”

Albergo Villino Quintiliani
Viale Santa Lucia, 1
Pescasseroli AQ
Tel. 0863/910755
E-mail villino@villinoquintiliani.it
www.villinoquintiliani.it

Il consiglio: contattare Wild Life Adventures
www.wildlifeadventures.it
per farsi accompagnare da Umberto, esperta guida escursionistica e appassionato di fotografia naturalistica, alla scoperta del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
Come dice lui per ESPLORARE, CONOSCERE, APPREZZARE.
L’orso, il lupo, il camoscio.
E molto altro ancora.

Tags: ,