MENU

7 maggio 2019

Ski · Ski Touring e Ski Alp · Alpi Occidentali · Aree Montane · Europa · Bivacchi

Il bivacco Musso provvidenziale ricovero di 8 scialpinisti sorpresi dalla tormenta in quota

Bivacco Musso. Fonte: CAI Chivasso

7 uomini e 1 donna vi sono rimasti bloccati nei giorni scorsi per 44 ore

Il bivacco Biagio Musso, dedicato all’ex Sindaco di Foglizzo (TO, sulla spalla Isler del Gran Combin, ancora una volta è stato il provvidenziale rifugio per otto scialpinisti impegnati nell’Haute Route, traversata di più giorni con gli sci da Chamonix a Zermatt.

Le 8 persone (7 uomini e 1 donna) sono rimaste bloccate nei giorni scorsi per 44 ore al Bivacco Musso e ringraziano per l’accoglienza e il comfort che vi hanno trovato, per le coperte e per i fornelli, si legge sul profilo Instagram di Yvonne Baranyai, sorpresa con altri 7 scialpinisti dalla tormenta, dal freddo e da raffiche di vento oltre 80 km/h.

In altre occasioni questo “nido d’aquila” in territorio svizzero fatto costruire da Mundu Galetta per ricordare Musso, è stato protagonista di avventure a lieto fine per alpinisti sorpresi dal maltempo. Sono già quarant’anni che questa piccola struttura offre il suo servizio di ricovero.

La storia del bivacco e della solidarietà dei foglizzesi per questo “puntino rosso” in mezzo ai ghiacciai si possono leggere sul libro commemorativo “Storia di un bivacco“, scritto da Sara Galetta, nipote di Mundu, che ha raccolto testimonianze, foto, documenti  in occasione dei 40 anni del Bivacco, l’unico del CAI in territorio elvetico.

Per chi volesse approfondire la conoscenza di questa storia lunga più di otto lustri può rivolgersi alla Sottosezione di Foglizzo del CAI.

Bivacco Musso (3.662 m)

Bivacco Musso. Fonte: CAI Chivasso

Il Bivacco ha 9 posti letto, è dotato di materassi e coperte; acqua di fusione nei pressi.
E’ stato costruito nel 1977 a cura del Gruppo Amici della D.C., Sottosezione di Foglizzo in ricordo di Biagio Musso caduto sul versante francese del monte Bianco nel 1975.

E’ stato ristrutturato nel 1977 2015 con  la posa di una nuova copertura.

Il Bivacco, dal 31 gennaio 1998, con delibera del Consiglio Centrale, è entrato a far parte dei bivacchi del Club Alpino Italiano e affidato alla Sezione di Chivasso, Sottosezione di Foglizzo.