MENU

22 maggio 2020

Climbing · Vertical · Europa

Mélissa Le Nevé è la prima donna a salire “Action Directe” (9a)

Melissa Le Nevé su “Action Directe” (9a) nel Frankenjura (Germania). Foto: Fabian Buhl

La 30enne climber francese ha compiuto la prima salita femminile di una delle vie d’arrampicata sportiva più famose al mondo

La climber francese Mélissa Le Nevé ha compiuto la prima salita femminile di “Action Directe”, l’iconica via nel  Frankenjura, in Germania, liberata da Wolfgang Güllich  e considerata uno dei primi 9a al mondo.

Wolfgang Güllich. 9a. – Il classico. La leggenda. Il primo. … Che viaggio… che fonte di ispirazione… che lotta… ma anche “une histoire d’amour”… tutto ciò che ho cercato nell’arrampicata.
Speravo che questo momento arrivasse da anni. Non avrei mai immaginato quanto sarebbe stato emozionante fissare l’ancora. Mi sono totalmente innamorata di questo progetto, del puzzle su come risolvere quel jump. Anni di impegni, alti e bassi, speranze e molti dubbi.
Da sola non sarebbe stato mai possibile. Devo ringraziare la comunità del Frankenjura che mi ha accolto a braccia aperte. Il supporto avuto da Fabian e da tutti gli amici è stato un faro in questo viaggio. Quei momenti magici nella foresta mi hanno riempito il cuore per 6 anni.”

Salita per la prima volta da Wolfgang Güllich nel 1991, “Action Directe”, una delle vie d’arrampicata sportiva più famose al mondo, è diventata un punto di riferimento del grado 9a. Situata presso la falesia Waldkopf, è  lunga solo una quindicina di metri.

Action Directe è stata salita da almeno 25 climber prima della Le Nevé, tra cui molti dei più forti climber del mondo: Adam Ondra, Alex Megos, Dai Koyamada, Jan Hojer e Dave Graham, solo per citarne alcuni.

La 30enne,  arrampica da anni nel Frankenjura. All’inizio di maggio, qui ha ripetuto un’altra via dura, “Bionic Commando” (8c+). Nel 2014 ha realizzato la prima salita femminile di “Wallstreet”, il primo 8c al mondo.