MENU

28 gennaio 2015

Alpinismo e Spedizioni · Cult · in evidenza · Alpinismo e Spedizioni · Ambiente e Territorio · Chamonix · Chris Bonington · Courmayeur · Cult · Età d'oro dell'alpinismo · Eventi · experience · Piolets d'Or · Piolets d'Or alla carriera · premi alpinistici · sport · Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Cultura

23° "PIOLETS D'OR". A Chris Bonington l'"Oscar" alpinistico alla carriera

Chris Bonington. Fonte: bonington.com

Chris Bonington. Fonte: bonington.com

PIOLETS D’OR 2015. AD APRILE SCATTA LA 23^ EDIZIONE. “PIOLET D’OR ALLA CARRIERA” A CHRIS BONINGTON

Sarà assegnato a Chris Bonington il settimo Piolet d’Or alla carriera. Il celebre scalatore britannico, classe 1934, entra così nell’albo d’oro della manifestazione – considerata gli Oscar dell’alpinismo – succedendo a Walter Bonatti, Reinhold Messner, Doug Scott, Robert Paragot, Kurt Diemberger e John Roskelley.

La consegna dell’ambito riconoscimento è prevista nell’ambito della 23^ edizione dei Piolets d’Or, in programma dal 9 al 12 aprile a Courmayeur e Chamonix, ai piedi del Monte Bianco.

CHRIS BONINGTON

Nato a Hampstead (Londra) e formatosi all’Accademia militare come istruttore di alpinismo, Bonington ha esordito sulle grandi montagne nel 1958 con una ascensione sull’Aiguille des Drus. Dopo altri exploit nel massiccio del Monte Bianco, ha avviato in età precoce l’attività in Himalaya, scalando Annapurna II, Nuptse, Brammah I, Changabang, Kongur Tagh, tutte ascensioni in prima assoluta. Nel 1985 ha raggiunto la cima dell’Everest. Inoltre ha organizzato e partecipato a spedizioni su diversi versanti di Annapurna, K2 e Everest. “Le sue imprese – sottolineano i promotori della rassegna – hanno segnato la storia dell’alpinismo, sulle Alpi come in Himalaya”.
Sposato e con due figli, Chris Bonington ha scritto 15 libri, è stato ospite di numerose trasmissioni televisive ed ha ricevuto importanti onorificenze, tra cui il titolo di cancelliere dalla Lancaster University nel 2005. Il Piolet d’Or Carrière è stato ideato proprio per premiare una carriera alpinistica eroica, il cui spirito ha ispirato le generazioni successive, rispettando i criteri stabiliti dalla Carta dei Piolets d’Or.

CELEBRAZIONI

Nel 2015 sulle Alpi sarà celebrata l’Età d’oro dell’alpinismo, che è culminata nel 1865 con le prime ascensioni delle montagne più difficili come il Cervino, l’Aiguille Verte, le Grandes Jorasses. In quell’anno ha fatto la sua comparsa una nuova forma di alpinismo con l’apparizione di itinerari di carattere sportivo. Il Piolets d’Or – il più prestigioso premio di alpinismo a livello internazionale – sarà in sintonia con quest’anniversario. Oggi come ieri gli alpinisti di vari paesi raggiungono montagne lontane, animati dalla passione per l’alta quota e con il desiderio, spesso profondo e rispettoso, di arrivare a toccare la vetta.

Questa ricorrenza, così come i Piolets d’Or, celebrano l’alpinismo come una cultura allo stesso tempo che come uno sport. Nel 2014 gli alpinisti hanno portato avanti la loro personale ricerca su montagne spesso poco conosciute, dimostrando che l’alpinismo d’esplorazione è sempre d’attualità. La lista delle ascensioni effettuate nel 2014 e nominate per l’edizione 2015 saranno disponibili sul sito dei Piolets d’Or dal prossimo primo febbraio.

Maggiori informazioni: www.pioletsdor.com

Tags: , , , , , , , , , , , ,