MENU

8 aprile 2015

Ambiente e Territorio · Cult · in evidenza · A qualcuno piace caldo - Prendere (quasi) sul serio il clima che cambia · Ambiente · cambiamenti climatici · Claudio Batta · clima · Cult · Erminio Cella · experience · Istituto Oikos · Oxfam Italia · racconti scientifici · spettacoli · Stefano Caserini · Ambiente e Territorio · Cultura

A QUALCUNO PIACE CALDO. Spettacolo sui cambiamenti climatici. Milano, 22 aprile 2015

600PX-A-qualcuno-piace-caldo-locandina2015A QUALCUNO PIACE CALDO. PRENDERE (QUASI) SUL SERIO IL CLIMA CHE CAMBIA.

Andrà in scena mercoledì 22 aprile a Milano, lo spettacolo-incontro “A qualcuno piace caldo – Prendere (quasi) sul serio il clima che cambia”, in cui il racconto scientifico sui cambiamenti climatici si alterna a digressioni comiche a cura di Claudio Batta, accompagnate dalle musiche jazz di Erminio Cella.
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21 presso l’Auditorium di via Valvassori Peroni 56.

IL PROGETTO

La responsabilità umana rispetto ai cambiamenti climatici registrati negli ultimi decenni è un dato di fatto per la comunità scientifica. Nonostante questo, l’ampia diffusione di argomentazioni senza fondamenta certe, a volte vere e proprie leggende metropolitane che negano l’esistenza delle variazioni climatiche, fa sì che la percezione pubblica delle sue cause non stia progredendo di pari passo con la crescita del problema.

Per riflettere su questa questione, Istituto Oikos Onlus, in collaborazione con Oxfam Italia, presenta mercoledì 22 aprile lo spettacolo A qualcuno piace caldo – Prendere (quasi) sul serio il clima che cambia. L’evento, unisce il racconto scientifico dei cambiamenti climatici alla proiezione di immagini, video, brevi spezzoni di film, grafici e riflessioni ironiche sullo strano modo in cui i mezzi di comunicazione affrontano questo problema.

STRUTTURA DELLO SPETTACOLO

Lo spettacolo partirà dal racconto scientifico per illustrare l’aumento inequivocabile delle concentrazioni di gas serra e delle temperature medie del pianeta e spiegare, anche in modo ironico, la grande dimensione etica del problema climatico, che riguarda in larga parte le generazioni future, a cui lasceremo un clima diverso da quello attuale.

Alla parte scientifica, a cura di Stefano Caserini (docente al Politecnico di Milano), si affiancano gli intermezzi comici di Claudio Batta che, oltre a risollevare il morale di fronte a dati preoccupanti, stimoleranno una riflessione su come affrontiamo le questioni ecologiche nella nostra vita quotidiana.

Saranno inoltre presentate le piccole e grandi soluzioni che è possibile mettere in atto per contrastare i cambiamenti climatici, consumando in modo diverso l’energia e modificando gli stili di vita più impattanti.
Come nell’originale film di Billy Wilder, il caldo del Jazz suonato al pianoforte da Erminio Cella farà da sfondo e unione fra la parte scientifica e quella comica.

Lo spettacolo, realizzato con il contributo del Ministero degli Affari Esteri, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, è promosso da Istituto Oikos e Oxfam Italia, nell’ambito dei progetti Cambia il Clima! e Mesula, entrambi realizzati dalla ONG milanese.

Mercoledì 22 aprile – ore 21.00
Auditorium di via Valvassori Peroni 56 – Milano
Ingresso libero fino a esaurimento posti – Durata: 90’

Interpreti Per Informazioni
Racconto scientifico: Stefano Caserini Istituto Oikos
Digressioni comiche: Claudio Batta 02/21597581
Pianoforte: Erminio Cella info@istituto-oikos.org
Autori e regia: Stefano Caserini e Francesca Cella

Tags: , , , , , , , , , , , ,