MENU

4 marzo 2014

Climbing · Cult · in evidenza · Alex Honnold · Alpinismo e Spedizioni · arrampicata · Cesare Maestri · Climbing · Cult · experience · Fitz Roy · Honnold 3.0 · Honnold Foundation · rassegne cinematografiche · Roberto De Martin · Sendero Luminoso · Tommy Caldwell · traversate · Trento Film Festival · Climbing · Vertical · Cultura

ALEX HONNOLD AL 62° TRENTO FILM FESTIVAL e per la prima volta in Italia

ALEX HONNOLD AL 62° TRENTO FILM FESTIVAL

A poco meno di due mesi dall’inizio, il Trento Film Festival, può già confermare il primo grande ospite della 62a edizione, in programma dal 24 aprile al 7 maggio a Trento e Bolzano. Si tratta del giovane scalatore americano Alex Honnold, che da pochi giorni ha aggiunto un ulteriore prestigioso exploit al suo notevolissimo palmarés, la prima traversata integrale del Gruppo del Fitz Roy in Patagonia, compiuta insieme ad un altro grande nome dell’alpinismo a stelle e strisce, Tommy Caldwell. Già definita “la madre di tutte le traversate”, questo concatenamento rappresenta una nuova pietra miliare nella storia dell’alpinismo patagonico, a lungo cullata e invano tentata dai più talentuosi alpinisti esperti di “cosas patagonicas”.

Alex Honnold ha accettato l’invito del Trento Film Festival a far parte della giuria internazionale che valuterà le opere in competizione per le genziane d’oro e d’argento della prossima edizione.

Il 1° maggio all’Auditorium S. Chiara di Trento sarà, inoltre,  il protagonista di una serata evento che si annuncia imperdibile per tutti gli appassionati, la prima in Italia del giovane alpinista.

L’annuncio è stato dato dal Presidente del Trento Film Festival Roberto De Martin a Bressanone, in occasione della serata di proiezioni del Trento Film Festival a chiusura del 21° Corso di perfezionamento di Medicina di Montagna, promosso dall’Università di Padova e successivamente rilanciato a Madonna di Campiglio, a margine di un incontro nel quale l’economista d’impresa Marco Vitale ha relazionato su quanto appreso “girovagando per le montagne del mondo”. Nell’occasione è stato consegnato all’alpinista Cesare Maestri il distintivo che il Trento Film Festival ha realizzato per i propri soci onorari.

Nella serata di Bressanone è stato proposto al pubblico proprio il documentario “Honnold 3.0” dove il giovane climber di Sacramento è protagonista del concatenamento in free solo di tre pareti nella Yosemite Valley, la cosiddetta “Yosemite Triple Crown”, Mt. Watkins, El Capitan e Half Dome, per il 95% in free solo ovvero senza corda di sicurezza e in sole 18 ore e 50’.

I video degli exploit di Honnold sono tra i più cliccati sulla rete, ultimo in ordine di tempo (con 706.000 visualizzazioni) quello che documenta la salita, sempre in free solo, della via Sendero Luminoso, sul pilastro centrale della parete El Toro, alta più di 500 metri e difficoltà fino al 7b+, a Potrero Chico in Messico.

ALEX HONNOLD

E’ originario di Sacramento in California, ha iniziato a scalare ad 11 anni e all’età di 18 anni ha abbandonato gli studi di ingegneria a Berkeley per dedicarsi a tempo pieno all’arrampicata. La sua specialità sono le grandi pareti estreme e non a caso la Yosemite Valley è il terreno da lui preferito. Qui ha salito in libera la Salathé Wall e la via The Nose su El Capitan. Sempre in free solo ha salito la regoular route sulla parete nord ovest dell’Half Dome, e in occasione di questa salita è stato realizzato il documentario “Alone on the wall”, premiato come miglior film d alpinismo al Trento Film Festival 2010. Nel 2011 ha salito ancora free solo la celebre Phoenix, il primo storico 5.13 della Yosemite. Con Hans Florinne nel giugno 2012 ha stabilito il nuovo record di salita della via The Nose in 2 ore 23 minuti e 46”. Honnold, a dispetto della giovane età, è uno specialista dell’espressione più estrema, sia fisica che psichica, dell’alpinismo solitario il “free solo”, ovvero salire le pareti in libera e senza corda, e dunque senza alcuna chance in caso di errore: se si sbaglia si cade…e si muore.
E non c’è solo l’arrampicata negli obiettivi del giovanissimo Alex. Da poco ha creato la Honnold Foundation per sostenere progetti ambientali che migliorino la qualità della vita delle persone più indigenti sul pianeta.

Info: www.trentofestival.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,