MENU

10 novembre 2015

in evidenza · Trail&Sky Running · action · Alta via del Monti Liguri · attraversate · Francesca Costa · Michal Lazzaro Rafinski · Parco del Beigua · Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo · Parco naturale regionale dell'Aveto · Parco naturale regionale delle Alpi Liguri · Trail Running · Trekking · Running · Trail Running

ATTRAVERSATA DELL'ALTA VIA DEI MONTI LIGURI: il grande sogno di Francesca e Michal

Francesca Costa e Michal Lazzaro Rafinski

Francesca Costa e Michal Lazzaro Rafinski

ATTRAVERSATA DELL’ALTA VIA DEI MONTI LIGURI: 440 CHILOMETRI E 15,600 METRI DI DISLIVELLO POSITIVO.

Francesca Costa (32 anni) e Michal Lazzaro Rafinski (34 anni), entrambi appassionati di montagna e, da due anni a questa parte, alteti dilettanti di trail e di ultratrail running,  hanno un sogno nel cassetto, compiere dal 24 al 31 dicembre 2015 una grande impresa: l’attraversata dell’Alta Via dei Monti Liguri!

Ci spiega Michal: “Da sempre percorriamo i sentieri dell’AVML, coltivando il sogno di attraversarla tutta. Il sogno è stato in parte realizzato tra il 2012 e il 2013, quando parte delle nostre ferie estive sono state dedicate a due magnifici trekking in totale autosufficienza: il primo anno da Genova a Ventimiglia, il secondo da Genova a La Spezia.”

“La “scoperta” del trail running – continua Michal – ci ha fornito lo strumento per sognare più forte, ed eccolo allora il Grande Sogno, che prende forma quasi per scherzo da uno scambio di battute e ci fa brillare gli occhi, sempre più coinvolti: forse si può fare davvero. Una traversata unica, viaggiando leggeri, provando ad essere veloci quanto serve e soprattutto tenaci: da Ceparana (SP) a Ventimiglia (IM), un’abbuffata natalizia di sentieri, tutta l’Alta via in un unico Grande Sogno.

I due atleti desiderano in questo modo valorizzare gli splendidi territori attraversati da questa lunga concatenazione di sentieri, che purtroppo non sono ben conosciuti neanche ai liguri.

Michal ci spiega che l’impresa fisserebbe il primo riferimento temporale per l’intera attraversata (il tempo sarà effettivo senza contare le soste notturne), cosa che non è mai stata fatta correndo, con la speranza di invogliare anche gli Atleti “veri” ad accogliere la sfida.

Tra i desideri di Michal e Francesca  anche quello di far conoscere l’Associazione “Find the cure” sostenendo, con questa iniziativa,  il progetto sportivo-umanitario “I run for find the cure” che raggruppa atleti di tutti i calibri, età e locazione geografica con l’idea di correre per una motivazione in modo da lasciare una traccia umanitaria e non solo atletica

I due atleti fanno parte della squadra sportiva  Emozioni Sport Team Asd, che, con il Presidente Luciano Bongiovanni, supporta e sponsorizza sia tecnicamente che moralmente i due impavidi in questo grande progetto.

Pagina Facebook Alta Via Coast to Coast”

Alta Via dei Monti Liguri. Fonte: it.wikipedia.org

Alta Via dei Monti Liguri. Fonte: it.wikipedia.org

L’ALTRA VIA DEI MONTI LIGURI

L’Alta Via dei Monti Liguri (AVML o più semplicemente Alta Via) è un itinerario escursionistico lungo circa 442 km e 15.600 metri di dislivello positivo (calcolati da levante a ponente) che si sviluppa sullo spartiacque delimitante il versante costiero ligure.

Nasce ufficialmente nel 1983 da un progetto congiunto del Centro Studi Unioncamere Liguri, del Club Alpino Italiano e della Federazione Italiana Escursionismo.

Il suo percorso è suddiviso in 43 tappe di diversa lunghezza e difficoltà ed è segnalato con un segnavia rosso-bianco-rosso con la scritta AV nella parte bianca. Il terminale occidentale è posto a Ventimiglia, mentre il terminale orientale si trova a Ceparana, nella piana di Sarzana, al confine con la Toscana.

Il sentiero attraversa, il Parco naturale regionale delle Alpi Liguri, il Parco del Beigua, il Parco naturale delle Capanne di Marcarolo, e il Parco naturale regionale dell’Aveto. Il punto di massima quota toccato dall’Alta Via è il monte Saccarello (2201 m s.l.m.).

DISTANZE

– Distanza e dislivello positivo totale da percorrere: Km 440 circa e 15,600 metri D+
– N° tappe: 8 con pernottamenti in altrettanti rifugi gestiti nel circuito dell’Alta Via.
– Periodo: dal 24 al 31 dicembre 2015

Durante il giorno i due atleti correranno in autosufficienza; la sera faranno tappa nei rifugi gestiti per mangiare, dormire e rifornirsi, oltre che per aggiornare la pagina Facebook dedicata allo sviluppo dell’impresa.

LE TAPPE

(da www.altaviadeimontiliguri.it)

– Giorno 1 – giovedì 24/12/15: km 32,3 e 1100 metri D+, dalla tappa N°43 alla N°41
Ceparana – Valico dei Casoni, discesa e pernotto all’Agriturismo Il Colle Di Saldino (Agriturismo Riomaggiore Maremonti) (Link Alta Via)

– Giorno 2 – venerdì 25/12/15: km 60,5 e 2421 metri D+, dalla tappa N°40 alla N°35
Valico dei Casoni con risalita dall’Agriturismo Il Colle Di Saldino – Passo del Bocco, pernotto al Rifugio

– Giorno 3 – sabato 26/12/15: km 76,2 e 2830 metri D+, dalla tappa N°34 alla N°27
Passo del Bocco – Colla di Creto, pernotto alla Locanda Dei Cacciatori

– Giorno 4 – domenica 27/12/15: Km 63,3 e 2485 metri D+, dalla tappa N°26 alla N°20
Colla di Creto – Prato Rotondo, pernotto al Rifugio Pratorotondo

– Giorno 5 – lunedì 28/12/15: km 75,5 e 1930 metri D+, dalla tappa N°19 alla N°14
Pratorotondo – Giogo di Giustenice, discesa e pernotto al Rifugio Pian Delle Bosse

– Giorno 6 – martedì 29/12/15: km 50,4 e 2090 metri D+, dalla tappa N°13 alla N°8
risalita dal Rifugio PianDelleBosse – Colle di Nava, pernotto nell’Albergo Lorenzina

– Giorno 7 – martedì 30/12/15: km 38,5 e 1850 metri D+, dalla tappa N°7 alla N°5
Colle di Nava – Sella d’Agnaria, discesa e pernotto al rifugio Allavena

– Giorno 8 – mercoledì 31/12/15: km 44 e 820 D+, dalla tappa N°4 alla tappa, N°1
risalita dal rifugio Allavena – Ventimiglia

 

Simonetta Quirtano

Tags: , , , , , , , , , ,