MENU

12 settembre 2013

Trail&Sky Running · 5 Days of Italy · action · allenamenti · Ambiente · Campionati del Mondo di Orienteering (WOC) · FISO - Federazione Italiana Sport Orientamento · linee guida eco-friendly · orienteering · Trail-Orienteering (WTOC) · Running · Trail Running

CAMPIONATO DEL MONDO DI ORIENTEERING Settembre: allenamenti in corso

Trento, Venezia e gli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna (TN) e di Asiago (VI) procedono con i preparativi in vista dell’appuntamento del prossimo anno con i Campionati del Mondo di Orienteering (WOC) e Trail-Orienteering (WTOC).

Le competizioni iridate saranno di scena dal 5 al 13 luglio prossimi. A queste si accompagnerà nelle stesse giornate la5 Days of Italy”, un tour che condurrà gli appassionati di ogni età a divertirsi inseguendo i campioni di specialità, gareggiando a tutti gli effetti sui terreni “mondiali”, dalla laguna veneta e fin sugli Altipiani tra Veneto e Trentino. Gli iscritti, ad oggi, arriveranno non solo dall’Italia, ma anche da Brasile, Canada, Nuova Zelanda e Nuova Caledonia. Le ultime scadenze per registrarsi sono fissate al 31 gennaio e al 31 maggio 2014.

Nel frattempo il mese di settembre sarà un periodo molto caldo sul fronte degli allenamenti.

Dopo un primo assaggio avuto all’inizio dell’estate quando le prime nazionali avevano visitato i terreni di gara, è ora il turno delle più forti rappresentative che saliranno sugli Altopiani veneti e trentini per iniziare l’avvicinamento al WOC 2014. La nazionale svedese, durante il proprio soggiorno a Folgaria (TN) conclusosi da poco, si è concessa anche un’incursione a Venezia per alcuni test mirati in vista delle prove Sprint.

Tutti i team, sia chiaro, si terranno a debita distanza dalle zone embargate, all’interno delle quali solo a tempo debito saranno resi noti i campi di gara. Fino ad allora le aree saranno da considerarsi off limits.

Nella seconda metà di agosto si sono visti anche il team danese guidato da Lars Lindstrøm e la nazionale italiana di Jaroslav Kacmarcik, che ha compiuto alcune sessioni di allenamento insieme alla squadra della Repubblica Ceca. Per l’occasione gli azzurri convocati sono stati i senior Mikhail Mamleev, Klaus Schgaguler, Alessio Tenani, Michele Caraglio, Roberto Dallavalle, Emiliano Corona, Marco Seppi, Carlotta e Nicole Scalet, Michela Guizzardi, Andreina e Adrienne Brandi. Nella selezione junior, invece, si sono visti Riccardo Scalet, Giacomo Zagonel, Mattia Debertolis, Anna Caglio, Viola Zagonel, Beatrice Baldi, Lia Patscheider, Gaia Sebastini e Arianna Taufer.

Sono invece in corso i test dei norvegesi, agli ordini del coach Petter Thoresen, che trascorreranno una settimana tra le località di Asiago e Folgaria. Ritorneranno poi le rappresentative di Francia e Austria, che già nel 2011 e 2012 avevano tenuto alcuni raduni nelle zone che il prossimo anno ospiteranno le gare dei Campionati del Mondo. Ci saranno infine anche il team svizzero di Pascal Vieser, oltre alle rappresentative giapponese e britannica.

Tra i “galletti bleu” c’è grande attesa per capire se il campione transalpino Thierry Gueorgiou, dopo il WOC 2013 disputatosi a Vuokatti in Finlandia, deciderà di appendere la bussola al chiodo oppure gareggerà anche tra i boschi iridati italiani.
Altre opportunità di allenamento sono previste a Corvara (BZ) il 20 settembre per l’esordiente specialità Sprint Relay, a La Villa (BZ) il giorno successivo per le prove Sprint con mass start, mentre il 23 ad Armentarola (BZ) toccherà alla Long distance. Lo stesso giorno aprirà anche l’Official Training Camp WOC 2014 che accoglierà di certo diverse altre rappresentative. Sempre il 23, a Venezia, la giornata sarà dedicata agli allenamenti sprint con alcuni percorsi appositamente predisposti fuori dalle aree embargate.

Venerdì 27, invece, a Folgaria sarà il turno di una nuova prova Sprint Relay. La competizione, aperta sia alle rappresentative straniere che alle squadre italiane, sarà un importante banco di prova per il Comitato Organizzatore che così potrà valutare le dinamiche del nuovo format di gara. Proprio in occasione del WOC 2014, infatti, a Trento si terrà la prima gara ufficiale di questa specialità e per la prima volta saranno assegnate delle medaglie. Nell’arena a sfidarsi ci saranno squadre composte da due uomini e due donne che si cimenteranno in una staffetta su brevi percorsi della durata di circa 15’.

La settimana di training ufficiali si concluderà con le gare della “2 Giorni dell’Altopiano”, appuntamento dei prossimi 28 e 29 settembre con bussole e lanterne tra Folgaria e Lavarone, dopo di che si dovrà attendere il 2014 per le successive opportunità di allenamento.

Per quanto riguarda la macchina organizzativa tutto procede a pieno regime, con un’intensa attività di promozione svoltasi anche nei mesi scorsi ad alcuni dei massimi appuntamenti internazionali per orientisti. In occasione del WOC finlandese l’attenzione e l’apprezzamento per le gare italiane sono stati tangibili, come confermato dalla rappresentanza della FISO – Federazione Italiana Sport Orientamento, presente per il consueto passaggio di testimone dai colleghi nordici.

Ora, mentre si affinano i preparativi, sono state predisposte anche le linee guida eco-friendly per tutti gli attori coinvolti nella manifestazione. L’obiettivo della FISO è di dettare un “codice” di condotta per tutte le future gare che sia a dir poco irreprensibile sotto il profilo dell’impatto ambientale. Grande attenzione sarà infatti prestata alla scelta dei terreni e dei periodi più appropriati, instaurando partnership e sinergie in primis con gli operatori locali che meglio conoscono la realtà territoriale. Non mancherà poi la promozione di stili di vita amici dell’ambiente, facendo leva sull’utilizzo di materiali biodegradabili, riciclabili e poi sulla raccolta differenziata e sulla mobilità alternativa. Saranno realizzate apposite campagne di sensibilizzazione rivolte alle scuole, al pubblico, ma anche ai membri dello staff e agli atleti.

Info: www.woc2014.info

Tags: , , , , , , , ,