MENU

29 luglio 2014

Ambiente e Territorio · Cult · Ambiente e Territorio · CAI · cinematografia di montagna · Cult · Cuneo · experience · Festival della Montagna Cuneo · Uncem Piemonte · Ambiente e Territorio · Cultura

FESTIVAL DELLA MONTAGNA. Cuneo torna capitale delle Alpi dal 28 maggio al 2 giugno 2015

263PX-FESTIVAL-DELLA-MONTAGNA-CUNEO-logoFESTIVAL DELLA MONTAGNA CUNEO. DEFINITE LE DATE DELL’EDIZIONE 2015: DAL 28 MAGGIO AL 2 GIUGNO.

Si terrà da giovedì 28 maggio a martedì 2 giugno, l’edizione 2015 del Festival della Montagna di Cuneo. L’entusiasmo e il grande successo di pubblico di quest’anno, hanno spinto il comitato organizzatore – composto dal Comune di Cuneo e dall’Uncem Piemonte, con la Provincia, il CAI e tantissime altre associazioni che si occupano di montagna – a definire subito le date della nuova edizione.

CUNEO TORNA “CAPITALE DELLE ALPI”

E così Cuneo tornerà “capitale delle Alpi”, con le altre grandi città della Macroregione europea. “Stiamo già lavorando – commenta l’assessore al Turismo e alle Manifestazioni della Città di Cuneo, Gabriella Roseo – Non abbiamo tempo da perdere. L’edizione 2014 è stata quella del rilancio dopo diversi anni di stop. Nel 2015 credo che l’evento sarà ancora più grande, più vivace, più entusiasmante. Con tutti i cuneesi coinvolti, ma soprattutto riconfermando il rapporto che la città ha con le vallate, con i territori montani che la avvolgono. Un rapporto sinergico, sussidiario, strategico”.

FORMULA DEL FESTIVAL

Da definire il tema e il claim dell’edizione 2015 del Festival. Quella che è certa, è la formula: sei giorni di cinema, con le proiezioni selezionate dal regista Sandro Gastinelli con la moglie Marzia Pellegrino, musica, teatro, spettacoli, ma anche politica, economia, tanto sport. La montagna ludica – quella degli alpinisti, degli escursionisti, degli sciatori – incontra i Comuni, gli enti locali, il mondo culturale, la ricerca universitaria, gli appassionati, tutti i cittadini. “In questo sguardo a 360 gradi sulle Terre Alte – sottolinea Lido Riba, presidente Uncem Piemonte – sta il successo del Festival. Tutti devono sentirsi protagonisti. La montagna unisce e crea rapporti, dialogo e confronto. Con le Unioni montane di Comuni, definiamo un nuovo legame con la città capoluogo che non è marginale rispetto ad altri centri piemontesi, anzi diventa luogo privilegiato da cui guardare all’Europa che trova nelle Alpi una regione unica e sempre più coesa”.

PROIEZIONI

Lavori in corso anche sul cartellone delle proiezioni cinematografiche. È partita infatti la lunga fase di ricerca dei film che andranno a comporre il cartellone di FestivalFilm, sezione video-cinematografica che racconta le terre alte in tutti i suoi aspetti. FestivalFilm prevede la selezione di circa venti film, di ogni genere e stile, e predilige storie che possano proporre, al di là della semplice proiezione, ulteriori possibilità di fruizione nei giorni del Festival delle tematiche, delle persone, degli animali, delle cose, che il film racconta. “Il Festival della Montagna, in questo senso, cerca uomini e montagne che possano raggiungere Cuneo insieme ai film nei quali sono raccontati – precisa Sandro Gastinelli, regista, direttore artistico – e che diano quindi modo al pubblico di entrare in contatto diretto con i contenuti dei film proposti”.

PER PARTECIPARE

Autori, registi e produttori possono fin d’ora proporre alla direzione artistica del Festival le loro produzioni. La selezione dei film è vincolata alla disponibilità di autori, produttori, e soprattutto protagonisti, di essere ospiti del Festival durante la programmazione. Nell’attesa dell’uscita del bando ufficiale, autori e produttori possono fin d’ora inviare le loro opere per la selezione in formato dvd o con link protetto, insieme a tutta la documentazione necessaria a descrivere i film, quali sinossi, biofilmografia, foto di scena, rassegna stampa…

L’indirizzo per la spedizione è: Sandro Gastinelli, via Rosbella 36, 12012 Boves. Per l’invio dei link protetti e del materiale informativo, così come per qualsiasi informazione inerente l’iscrizione delle opere, scrivere a: info@sandrogastinelli.it.

Tags: , , , , , , ,